Mercato server: la leadership è di Ibm

Il 2004 secondo Gartner: bene Big Blue su tutti i fronti, mentre esplodono blade e Linux.

49 miliardi di dollari. Questo è il valore raggiunto dal mercato dei
server nel corso del 2004
, stando ai dati recentemente pubblicati da
Gartner.
Un mercato guidato ancora da Ibm, che ha pesato per
16,1 miliardi sul giro d'affari complessivo, in crescita del 9,3% rispetto al
2003.
Al secondo posto si è piazzata Hp, con vendite per 13,4 miliardi, in
questo caso in crescita del 6,7%.
E' contrazione, invece, per Sun
Microsystems, al terzo posto con vendite per 5,2 miliardi, mentre in quinta
posizione si colloca una Dell in crescita del 20%, ma ancora ben distante dalle
capolista con un giro d'affari di 4,8 miliardi.
A Ibm, ancora leader
indiscussa del comparto, Gartner riconosce la capacità di sfruttare i vantaggi
della piattaforma Power5 sia nell'aggiornamento della base installata, sia
trovando nuovi utenti nel mondo Intel.
Nel segmento dei server Unix, che
vale 16,2 miliardi del mercato toale, in calo del 2,8% rispetto al 2003, Ibm
incrementa la crescita al 26,7%,  mentre Sun e Hp scendono
rispettivamente al 31,8 e al 30,2%.
E' invece esplosivo il comparto dei
server basati su piattaforme x86, che registra una cescita del 16,4% a 23,2
miliardi di dollari.
Hp mantiene la prima posizione, con una share del
32,6%. Il secondo posto spetta a Dell, con una share del 20,5%, mentre Ibm
si posiziona al terzo posto, con una quota del 18%.
+50,9% è l'incremento
messo a segno dal segmento dei server Linux, che ora valgono 4,9 miliardi del
totale mercato, mentre per i blade server la crescita è addirittura a tre cifre:
+123% a 1,21 miliardi.
In entrambi i segmenti, la leadership indiscussa è
tutta di Ibm.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here