Mercato server: la grande corsa di Ibm

Presentati da Gartner i dati consuntivi per l’intero 2003. Spicca la crescita di Ibm in tutti i segmenti, soprattutto laddove va a diretto scapito di Sun.

26 febbraio 2004 Gartner ha presentato i dati
consuntivi relativi al mercato mondiale dei server nel
2003.
Con due elementi che spiccano: la crescita di Ibm e il calo di
Sun
.
Anzi. A voler essere più precisi, la crescita di Ibm a
scapito di Sun
.
Perchè le cifre dicono che nel 2003 Ibm è
cresciuta del 10%, toccando il 14,8 miliardi di

dollari. Un tasso di crescita doppio rispetto al 5% messo a
segno dal mercato nel suo complesso, che le consente di accrescere anche la
share, portandola dal 30,3 al 32%, su un mercato che complessivamente vale 46,1
miliardi.
Cala invece del 15% Sun, che fattura 5,4
miliardi  e porta la propria share dal 14,6 all'11,8%.
Se Sun resta
comunque al terzo posto, il secondo è ancora in mano ad Hp, le
cui vendite crescono del 5% a 12,5 miliardi.
Significativa, di fatto la più
alta del comparto, è la crescita di Dell, che tocca i 4
miliardi di dollari con un incremento del 22%.
Al di là di queste cifre,
comunque significative, Gartner sottolinea come il mercato dei server sia in
forte fermento e imputa a Sun, che alla fine degli anni Novanta spiccava per le
crescite record, l'incapacità di reagire ai cambiamenti. Cosa che invece ha
fatto Ibm, fin dal momento in cui si è accorta che l'euforia legata a Internet
stava evaporando e che le aziende stavano intraprendere una lunga strada
conservativa, orientando la propria offerta anche verso Linux, Xeon e
PowerPc.
Nel segmento dei server Unix, il primo posto è
ancora in mano a Sun, le cui revenue calano del 16% a 5,4 miliardi di dollari.
Cala anche Hp, sempre al secondo posto, che perde il 4% a 5,3 miliardi, mentre
Ibm guadagna un 13% a 4,1 miliardi di dollari in un comparto che nel complesso è
calato del del 4% a 16.7 miliardi.
Cresce di converso la parte Linux, con un
+90% a 2,8 miliardi. Netto il predominio di Hp a 927 milioni di dollari (+60%),
seguita da Ibm a 552 milioni e Dell a 521 milioni.
Le piattaforme
Xeon, Itanium e Opteron
mettono a segno un +18% a 20.3 miliardi,
con Hp al primo posto con vendite per 6,8 miliardi, seguita da Dell a 4 miliardi
e Ibm a 3,4 miliardi, in crescita del 21%.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here