Merant rilascia la versione 8 di Professional

La soluzione per la gestione delle configurazioni di un sistema informativo è ancora più completa e dotato di diverse funzionalità per la sicurezza.

3 ottobre 2003 Professional 8, la soluzione Merant per la gestione delle configurazioni di un sistema informativo, è ancora più completo e dotato di diverse funzionalità per la sicurezza. Lo sviluppatore, che ha appena presentato Professional 8 definendolo come ideale sostituto di Plytron Version Control Systems (Pvcs), sottolinea che una soluzione di questo tipo non riguarda più la semplice gestione del parco software. Pvcs è una piattaforma passata per le mani di società come Polytron, Sage Software, Intersolv e Microfocus, prima di approdare al centro dell'offerta Merant. Secondo Stephen King, general manager della società, esisterebbero 400mila copie del prodotto sotto contratto di manutenzione e un numero imprecisato di sistemi non direttamente controllati da Merant. I dati stimati dal market-researcher Idc confermano che Merant è oggi al secondo posto, alle spalle di Rational Software, nel segmento del “configuration management”. Un progresso che sembra premiare gli sforzi compiuti dalla nuova dirigenza di Merant. La quale intende restare fedele a questo filone tecnologico, anche se preferisce precisare: "non guardiamo al software come a qualche cosa di isolato. Oggi le imprese devono gestire la documentazione e i contenuti Web. Siamo focalizzati sulla gestione dei cambiamenti attraverso l'intero ciclo aziendale."
Una delle caratteristiche di Professional 8 è il nuovo sistema di configurazione del software chiamato Merant Build, attraverso il quale un capo programmatore può attivare l'assemblaggio di diversi moduli di codice. Il prodotto contiene anche il cosiddetto Merant Tracker per il tracking automatico di difetti, bachi e altre questioni riferite a un progetto. I commenti dei primi utilizzatori sembrano positivi. Alcuni citano la forte riduzione dei tempi necessari per i “build”. Tra le funzionalità di sicurezza e controllo, Professional 8 supporta il single sign on e il protocollo Ldap per una più efficiente gestione delle procedure di autenticazione. Il Merant Version Manager mette invece a disposizione un repository che permette di applicare le diverse priorità assegnate a un team distribuito di programmatori. La piattaforma sarà disponibile dal mese di novembre, a un costo non ancora precisato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here