Merant è nuovamente in vendita

La società anglo-americana, che quest’anno ha già ceduto metà delle proprie attività, si rimette sul mercato per la seconda volta in sette mesi.

Merant, la softwarehouse anglo-americana che quest'anno ha già ceduto metà delle proprie attività, si rimette sul mercato per la seconda volta in sette mesi. Secondo le ultime dichiarazioni sarebbe in corso un'ulteriore fase di contrattazioni che potrebbero, eventualmente, concretizzarsi in una offerta dopo i precedenti negoziati del febbraio scorso. Le voci su un possibile accordo hanno nel frattempo fatto guadagnare il 30% al titolo Merant, la cui quotazione attuale assegna alla società un valore di mercato di circa 15 milioni di sterline. Per gli analisti, la controparte di questi colloqui potrebbe essere un concorrente che cerca di diversificare o espandere le proprie operazioni approfittando della situazione di forte ribasso borsistico. L'azienda, il cui titolo è quotato a Londra e sul Nasdaq registra perdite da almeno tre anni. A febbraio ha chiuso la divisione per le consulenze Internet e a giugno ha ceduto Micro Focus, il suo braccio per lo sviluppo software, a una finanziaria Usa, ricevendone un controvalore di 45 milioni di sterline. Il suo prodotto di punta è un ambiente di sviluppo che consente di scrivere nuove applicazioni per sistemi e ambienti legacy.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome