Meno del 2% le dismissioni in casa Hp

Hewlett-Packard ha deciso di ridurre del 2% la propria forza lavoro, attualmente su quote di 88.500 dipendenti. Lo ha annunciato una portavoce del noto costruttore di computer e stampanti venerdì scorso, nel quadro di una strategia di ristruttur …

Hewlett-Packard ha deciso di ridurre del 2% la propria forza lavoro,
attualmente su quote di 88.500 dipendenti. Lo ha annunciato una
portavoce del noto costruttore di computer e stampanti venerdì
scorso, nel quadro di una strategia di ristrutturazione studiata a
lungo negli ultimi mesi. La cifra percentuale equivarrebbe a circa
1.700 posti di lavoro, anche se non si conosce ancora l'esatto
ammontare dei licenziamenti. La notizia ha iniziato a circolare in
settimana all'interno dell'azienda e si concretizzerà entro la fine
del prossimo aprile. Suzette Stephens, di Hp, precisa che la
ristrutturazione riguarda sostanzialmente l'organizzazione del
marketing a livello mondiale. I dipendenti destinati a ricevere la
lettera di licenziamento verranno informati nella seconda metà di
febbraio e avranno davanti a sé diverse opzioni, come la richieste di
essere riassunti per altre posizioni in Hp. I tagli coincidono con
una fase piuttosto negativa per il terzo produttore di computer del
mondo, che ha dovuto recentemente rivedere le stime di fatturato e
utile che verranno annunciate il prossimo 15 febbraio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here