Maxtor rilascia un Nas da 640 Gb

La società ha avviato la distribuzione di due nuovi dispositivi Nas, in grado di offrire una capacità di archiviazione maggiore del 60% rispetto ai precedenti modelli.

Maxtor ha avviato la distribuzione di due nuovi dispositivi Nas, in grado di offrire, secondo quanto riferito dalla società stessa, una capacità maggiore del 60% rispetto ai precedenti modelli. Il MaxAttach Nas 4300, il prodotto Maxtor a maggiore capacità di archiviazione, può contenere fino a 640 Gb di dati. Più contenuta l'archiviazione del secondo modello rilasciato, una versione da 480 Gb. Entrambi i dispositivi preinstallano Windows e sono rack mountable in configurazione 1U, inoltre, hanno precaricati MaxAttach Ems e MaxAttach Svs, programmi per l'archiviazione delle e-mail e la virtualizzazione del software. Il processore usato su entrambe le macchine è un Pentium III a 866 MHz con 384 Mb di SdRam, in grado di supportare il file sharing tra diversi sistemi operativi, come i client Unix, Linux, Mac e NetWare. Infine, il Persistent Storage Manager software caricato sui dispositivi offre agli amministratori la possibilità di memorizzare l'immagine del disco. In questo modo, se un file è cancellato, l'immagine è in grado di ripristinarlo istantaneamente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome