Matsushita, Nortel e Lucent testano dispositivi Umts

Tre aziende del calibro di Matsushita, Lucent e Nortel hanno deciso di collaborare per testare l’interoperabilità di terminali mobile Umts e infrastrutture di rete. Nell’operazione saranno inclusi i dispositivi multimodali Gsm/Gprs/Umts del cost …

Tre aziende del calibro di Matsushita, Lucent e Nortel hanno deciso
di collaborare per testare l'interoperabilità di terminali mobile
Umts e infrastrutture di rete. Nell'operazione saranno inclusi i
dispositivi multimodali Gsm/Gprs/Umts del costruttore giapponese, che
poi saranno venduti con il marchio Panasonic. Questo consentirà agli
utenti dotati di questi apparecchi di fare il roaming fra differenti
reti, cosa impossibile con telefoni Umts single-mode. Senza
quest'opportunità ci sarebbe il rischio di perdere le connessioni in
aree senza una piena copertura Umts.
Come si può comprendere, la collaborazione è stata stimolata da
Matsushita, nell'ambito di un piano strategico volto a far salire la
propria quota di mercato nei telefoni dall'attuale 5,5% al 15% nel
2004. L'azienda ha già una nase solida in Giappone, ma stenta in
Europa, dove dominano soprattutto Nokia, Ericsson e Motorola. I test
si faranno a Parigi all'inizio del prossimo anno, anche se i
dispositivi multimodali non saranno disponibili sul mercato prima
dell'inizio del 2002.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here