Mapics e Intentia, Erp differenti

Un’ampia forbice separa le performance dei due produttori di Erp per il midmarket.

3 febbraio 2004

Ecco due casi di differenti fortune, sullo stesso campo. Nella fattispecie, quello dei gestionali di fascia media.


Intentia ha comunicato i risultati, per nulla rosei, del proprio quarto trimeste, con il quale chiude un anno forse da dimenticare.


Nell'ultimo quarter la casa svedese ha registrato un fatturato in calo del 21% rispetto all'anno precedente e una perdita di oltre 21 milioni di dollari. Su base annuale il fatturato è calato del 19% e le perdite sono passate da 19 a 55 milioni di dollari.


Differenti le sorti di Mapics, che il 31/12 ha chiuso il primo trimestre del nuovo anno fiscale con una crescita del 37% negli utili (giunti a 2,3 milioni di dollari), frutto di un fatturato (43 milioni di dollari) cresciuto di oltre il 38%.


Quanto ai commenti ricevuti dai due differenti risultati, il management di Intentia ha ascritto la debacle alle mutate condizioni di mercato, nel quale la società svedese ha ammesso la colpa di esservi entrata quando questo era già in fase di maturità.


Dick Cook, il ceo di Mapics, per controcanto, ha manifestato il proprio ottimismo relativamente alla capacità della sua azienda di saper sfruttare le finestre di mercato che provengono dalla diffusione nelle medie aziende delle architetture Microsoft.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here