Mancano gli esperti di rete. E in futuro sarà peggio

Entro il 2008 il gap sarà di almeno 20mila esperti di rete, così come forte sarà la richiesta di skill di sicurezza. Lo rileva una ricerca commissionata da Cisco ad Idc

Gennaio 2006, Le competenze in ambito networking mancano. E anzi il gap è in
crescita. Lo evidenzia Idc in una ricerca commissionata da Cisco sugli
skill che sarebbero e saranno "disponibili" in Europa. Da
qui è emerso che, fra tre anni, nel Vecchio Continente si soffrirà
la mancanza di circa mezzo milione di figure specializzate nelle tecnologie
avanzate alla voce Ip telephony, sicurezza e wireless. Per quello che
riguarda l'Italia, la ricerca di Idc fa notare un aumento della
mancanza di competenze sulle tecnologie avanzate dal 7% nel 2005 al 10%
nel 2008 (11% per la sicurezza, 7% per il wireless e 9% per l'Ip
telephony).

Ciò significa che entro i prossimi tre anni vi sarà
un domanda in Italia di oltre 20mila professionisti esperti nelle nuove
tecnologie di rete.
Per il 2008, inoltre, in una decina dei Paesi compresi nell'indagine,
in particolare quelli dell'Europa dell'Est, la richiesta di
tali figure professionali specializzate sarà superiore del 20%
rispetto alla reale disponibilità.

Il rischio è "il freno"
Secondo la ricerca, la carenza di figure professionali specializzate è
in grado di rallentare la competitività generale dell'Europa
sul mercato globale e anche di ostacolare gli obiettivi della Commissione
europea.
Oltre all'analisi della domanda e della reale disponibilità
di figure professionali specializzate nel comparto delle tecnologie avanzate
di net-working, lo studio condotto di Idc fa una previsione dell'esigenza
futura di figure professionali specializzate nelle tecnologie di networking
in generale e delle certificazioni, prendendo in esame anche i trend relativi
alle assunzioni effettuate in passato e quelle previste in futuro.

Secondo il 70% delle aziende intervistate, la competenza professionale
in ambito sicurezza assumerà un ruolo sempre più importante,
il 60% in ambito Wireless e il 57% in ambito telefonia Ip. Le realtà
meno avanzate nell'utilizzo della rete (57%) sono le organizzazioni del
settore pubblico, mentre i service provider di telecomunicazione sono
i più avanzati (87 per cento). Un terzo degli intervistati, poi,
ha effettuato delle assunzioni nel corso dell'ultimo anno e la metà
ha dichiarato di aver riscontrato difficoltà nel trovare figure
professionali con competenze adeguate alle proprie esigenze.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here