Home Software Sviluppo Mainframe: come BMC migliora sviluppo, produttività e sicurezza

Mainframe: come BMC migliora sviluppo, produttività e sicurezza

Lo specialista nelle soluzioni software per la Autonomous Digital Enterprise ha annunciato diversi miglioramenti e nuove integrazioni per le sue offerte BMC Automated Mainframe Intelligence (BMC AMI) e BMC Compuware.

Queste innovazioni di BMC aumentano notevolmente la produttività degli sviluppatori, predicono l’impatto dei servizi e aiutano a impedire agli aggressori di compromettere gli ambienti mainframe.

Grazie alla nuova integrazione BMC Compuware ISPW Git, i team di sviluppo mainframe hanno la flessibilità di adottare in toto Git o di utilizzare la sandbox di feature branches ISPW per creare e modificare codice in un ambiente completamente controllato e isolato.

Con un semplice clic con il pulsante destro del mouse gli utenti Git sfruttano appieno le funzionalità di compilazione, test e distribuzione del mainframe ISPW nella loro pipeline CI/CD.

Utilizzando l’integrazione di Veracode con BMC Compuware Topaz Workbench, le organizzazioni possono ora scoprire i rischi per la sicurezza nelle applicazioni mainframe all’inizio del ciclo di vita dello sviluppo.

Il moderno ambiente di sviluppo integrato (IDE) della soluzione BMC Compuware Topaz Workbench edita ed esegue il debug del codice e, a seguire, il Veracode IDE Scan identifica le vulnerabilità nel codice scritto.

L’integrazione di Veracode consente agli sviluppatori di utilizzare la tecnica dello shift left e scansionare il codice per rilevare eventuali difetti di sicurezza all’inizio del ciclo di vita dello sviluppo, quando è più facile e meno costoso apportare correzioni.

Una primizia per gli ambienti mainframe, il prodotto BMC AMI Enterprise Connector for Illumio consente ai clienti di ottenere un’implementazione Zero Trust di successo fungendo da traduttore bidirezionale tra la segmentazione Zero Trust di Illumio e il mainframe.

Inoltre, il sistema BMC AMI Command Center for Security fa emergere attività dannose sulle prestazioni per il team di incident response, riducendo i costi operativi con la possibilità di automatizzare il ripristino delle password e scaricare i carichi di lavoro di monitoraggio della sicurezza per ridurre i costi di utilizzo.

Queste innovazioni consentono alle organizzazioni di migliorare la propria posizione di sicurezza prevenendo la compromissione a più livelli per proteggersi da attacchi ransomware dannosi.

Combinando analisi predittiva e dettagli utilizzabili in un’unica interfaccia, la soluzione BMC AMI Ops ora assicura ai team operativi un servizio ininterrotto aiutandoli a rispondere a potenziali problemi prima che si verifichino.

La soluzione utilizza l’intelligenza artificiale (AI) pronta all’uso per iniziare a far emergere la causa principale di un problema attraverso un’interfaccia intuitiva che presenta i dati in una vista panoramica e prioritaria per una rapida risoluzione. Il supporto di smart card e certificati fornisce un ulteriore livello di sicurezza senza altre complessità.

BMC ha anche annunciato di recente il day one support dell’ultima versione di IBM Db2 e IBM z16, collaborando con IBM in modo che l’intero portafoglio delle soluzioni mainframe BMC AMI e BMC Compuware sia compatibile con Db2 13 e IBM z16.

John McKenny, senior vice president e general manager, Intelligent Z Optimization and Transformation di BMC, ha affermato: “BMC si impegna a fornire moderne soluzioni mainframe che facilitano gli sviluppatori e aiutano le aziende ad avere successo nel processo di cambiamento.

Con la nostra 30ma versione trimestrale e le nuove funzionalità nei nostri portafogli BMC AMI e BMC Compuware stiamo aiutando le organizzazioni ad aumentare la velocità, la qualità e l’efficienza per essere sempre al top del settore“.

Leggi tutti i nostri articoli sullo sviluppo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php