Home Apple macOS Big Sur per i Mac con chip Intel e Apple Silicon,...

macOS Big Sur per i Mac con chip Intel e Apple Silicon, le novità

macOS Big Sur, l’ultima versione del sistema operativo desktop di Apple, è ora disponibile per gli utenti Mac come aggiornamento software gratuito.

Big Sur introduce una serie di novità nel design e nelle funzionalità, tra cui una riprogettazione grafica e miglioramenti per le app chiave di sistema, tra cui Safari, Messaggi e Mappe, oltre a nuove funzioni per la privacy.

Ma soprattutto, Big Sur è stato progettato fin dal suo nucleo centrale per sfruttare appieno tutta la potenza del nuovo chip M1 appena presentato da Apple, per rendere l’esperienza macOS ancora migliore per i nuovi MacBook Pro da 13 pollici, MacBook Air e Mac mini.

Il nuovo design di macOS Big Sur

Per quanto riguarda il design, ora è ancora più pulito e dà più spazio all’area di lavoro: semplifica l’operatività e mette più controlli a portata di mano degli utenti. Le icone del Dock mantengono la loro personalità Mac, ma al contempo appaiono anche più coerenti con il resto dell’ecosistema Apple.

E un nuovo design per le app rende più facile per gli utenti rimanere concentrati sui propri contenuti e interagire con esse. Pulsanti e controlli appaiono quando necessario e si ritirano quando non servono, riducendo la complessità visiva e portando in primo piano i contenuti più rilevanti.

macOS Big Sur

Il nuovo Centro di Controllo offre un accesso rapido ai controlli per Non disturbare, display, luminosità della tastiera e altro, direttamente dalla barra dei menu. Gli utenti possono ora inoltre visualizzare più informazioni pertinenti a colpo d’occhio nel Centro notifiche anch’esso aggiornato, comprese le notifiche interattive e i widget riprogettati.

Safari, più veloce e aumenta la privacy

Apple definisce quello introdotto con macOS Big Sur il maggiore update di Safari dal suo lancio originale nel 2003: rende il browser ancora più veloce pur preservando la durata della batteria del computer.

Il motore JavaScript di Safari è stato ulteriormente ottimizzato e sui nuovi Mac con chip M1 Safari è ora fino a 1,5 volte più veloce nell’esecuzione di JavaScript e quasi il doppio più reattivo. Lo streaming su piattaforme popolari è più vivido e chiaro, con l’aggiunta di YouTube e Netflix in 4K HDR.

Le schede ridisegnate rendono la navigazione in Safari più veloce ed efficiente mostrando più tab sullo schermo, rivelando le anteprime delle pagine quando si passa con il mouse sulle schede e visualizzando le favicon per impostazione predefinita per una più facile identificazione.

macOS Big Sur

Safari offre inoltre un’esperienza ancora più personale durante la navigazione sul web, con ad esempio una nuova pagina iniziale personalizzabile in cui gli utenti possono aggiungere un’immagine di sfondo personale, un elenco di lettura, schede iCloud e altro ancora.

Con la traduzione integrata, Safari può anche rilevare e tradurre intere pagine web da sette lingue e le nuove estensioni di Safari sono facilmente individuabili per il download tramite il Mac App Store con categorie, elementi in evidenza e classifiche.

Il nuovo Safari viene dotato poi di un nuovo report sulla privacy che offre agli utenti un’istantanea dei tracker cui il browser impedisce di profilare sul web.

Nuovi strumenti come il monitoraggio delle password violate tengono inoltre d’occhio le password salvate che potrebbero essere state compromesse, il tutto senza rivelare le informazioni sull’account di un utente, nemmeno ad Apple.

E per impedire alle estensioni di accedere ai siti web visitati dagli utenti, Safari chiede di scegliere quando e quali siti web possono funzionare con un’estensione.

Messaggi e Mappe in macOS Big Sur

Messaggi sul Mac offre nuovi strumenti per aiutare gli utenti a gestire le conversazioni di gruppo preferite e modi divertenti e coinvolgenti per esprimersi.

Gli utenti possono appuntare le conversazioni in cima all’elenco dei messaggi per un accesso rapido e la ricerca è stata completamente riprogettata per aiutare a trovare rapidamente collegamenti, foto e termini corrispondenti.

Messaggi per Mac funziona perfettamente anche con le versioni iPhone, iPad e Apple Watch, quindi le conversazioni rimangono sincronizzate.

Effetti divertenti consentono agli utenti Mac di aggiungere un pizzico di personalità in più ai propri messaggi con palloncini, coriandoli e altro ancora.

È anche possibile creare e personalizzare Memoji direttamente sul Mac ed esprimersi con adesivi Memoji generati automaticamente che corrispondono all’umore e al carattere. Con un nuovo selettore gli utenti possono poi condividere facilmente immagini, GIF e video.

macOS Big Sur

Le nuove funzionalità di messaggistica di gruppo semplificano le interazioni con familiari, amici e colleghi. Le risposte inline danno agli utenti la possibilità di rispondere direttamente a un messaggio in un thread.

Gli utenti possono anche inviare un messaggio a una persona in una conversazione di gruppo semplicemente digitando il suo nome e scegliere di ricevere notifiche solo quando viene menzionato il proprio nome. Ed è possibile assegnare una foto o un’emoji a una conversazione per personalizzare ulteriormente i messaggi di gruppo.

Mappe è stato completamente riprogettato: gli utenti possono scoprire luoghi da visitare e cose da fare con le guide curate dalle marche di cui si fidano, nonché creare guide personalizzate di ristoranti, parchi e idee per le vacanze da condividere con amici e familiari.

Look Around offre una visuale immersiva a 360 gradi di una destinazione e nuove mappe dettagliate di interni aiutano a orientarsi nei principali aeroporti e centri commerciali. E, per la prima volta, i percorsi in bicicletta e in veicoli elettrici possono essere impostati su un Mac e inviati direttamente a iPhone per averli con sé quando si è in viaggio.

Novità sulla privacy e per gli sviluppatori

La privacy è al centro dell’esperienza Mac e macOS Big Sur, ha sottolineato Apple, porta nuovi livelli di trasparenza e offre agli utenti un maggiore controllo sui propri dati.

In arrivo entro la fine dell’anno, il Mac App Store includerà una nuova sezione su ciascuna pagina del prodotto che mostra un riepilogo compilato dagli sviluppatori delle prassi sulla privacy di un’app.

Ispirate alla praticità e leggibilità delle etichette nutrizionali degli alimenti, le informazioni offerte includono i tipi di dati che le app potrebbero raccogliere, come le informazioni di contatto o la posizione, e se sono condivisi con terze parti per il monitoraggio.

macOS Big Sur

Con macOS Big Sur, poi, la community di oltre 28 milioni di sviluppatori per piattaforme Apple ha accesso agli strumenti di cui ha bisogno per creare le esperienze più straordinarie che possa immaginare per iOS, iPadOS, macOS, watchOS e tvOS.

Lo sviluppo di app è ora ancora più semplice, poiché macOS offre una gamma di tecnologie progettate per semplificare la transizione ad Apple Silicon.

Xcode 12 consente agli sviluppatori di aggiornare facilmente le loro app Mac esistenti ai binari Universal 2, aggiungendo il supporto nativo per Mac basati su M1 e Intel all’interno di una singola app.

Le app universali hanno dunque accesso a tutta la potenza del chip M1. E con il Neural Engine in arrivo sul Mac, gli sviluppatori hanno nuove opportunità per app basate sul machine learning.

macOS Big Sur

Rosetta 2 è la nuova tecnologia di Big Sur che consente alle app Intel esistenti non ancora aggiornate a Universal di funzionare senza problemi su Mac con Apple Silicon.

Con la potenza di Metal e del chip M1, gli sviluppatori potrebbero vedere alcune delle loro app che necessitano di funzionalità grafiche impegnative funzionare ancora meglio con Rosetta 2 di quanto non facessero in modo nativo sui precedenti Mac con grafica integrata.

Gli sviluppatori possono anche scegliere di rendere disponibili le proprie app per iPhone e iPad agli utenti Mac senza svolgere alcun lavoro aggiuntivo, in modo che gli utenti abbiano accesso a una gamma più ampia di app rispetto al passato.

E le basi di Big Sur sono ottimizzate per sbloccare la potenza di M1, comprese le tecnologie di sviluppo: da Metal per la grafica a Core ML per il machine learning.

Con Mac Catalyst, che ha debuttato con macOS Catalina l’anno scorso, gli sviluppatori sono stati in grado di portare facilmente le loro app per iPad sul Mac. Ora, le app Mac Catalyst ereditano automaticamente il nuovo design di Big Sur e gli sviluppatori hanno accesso a nuove e potenti API per un maggiore controllo sull’aspetto e sul comportamento delle loro app.

SwiftUI ottiene anch’esso un importante aggiornamento, consentendo agli sviluppatori di scrivere intere app e widget con codice condiviso su tutte le piattaforme Apple e aggiungere facilmente funzionalità Mac personalizzate.

I modelli di Mac compatibili con macOS Big Sur sono i seguenti: iMac 2014 e successivi; MacBook Air 2013 e successivi; iMac Pro 2017 e successivi; MacBook Pro Fine 2013 e successivi; Mac Pro 2013 e successivi; MacBook 2015 e successivi; Mac mini 2014 e successivi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php