L’uso domestico di Internet prevale nel mondo

L’ultimo studio condotto da Nielsen-NetRating a livello mondiale stabilisce che ci sono oggi oltre 295 milioni di utenti Internet che si collegano dalla propria abitazione. Questi utenti si ripartiscono in 20 paesi in Europa, Asia, Australia, Nuova Zel …

L'ultimo studio condotto da Nielsen-NetRating a livello mondiale
stabilisce che ci sono oggi oltre 295 milioni di utenti Internet che
si collegano dalla propria abitazione. Questi utenti si ripartiscono
in 20 paesi in Europa, Asia, Australia, Nuova Zelanda e Nordamerica.
Il Vecchio Continente ne possiede una quota inferiore a un terzo (82
milioni) e metà di questi sono concentrati in Gran Bretagna, Germania
e Italia. In generale, fatte le debite proporzioni, prevale l'accesso
da casa rispetto a quello aziendale. Casi estremi sono l'Olanda, dove
la differenza è del doppio, e la Svizzera, dove invece le percentuali
sono simili. In termini di commercio elettronico, è la Gran Bretagna
ad avere il tasso di acquisti on line più elevato. Negli ultimi sei
mesi il 64% degli internauti britannici avrebbe infatti navigato per
ottenere informazioni su prezzi di prodotti e servizi, per poi
concretizzare un acquisto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome