L’ultrabroadband come la intende Vodafone

Vodafone_Logo_2015Sono oltre 3.500 i Comuni italiani raggiunti dalla rete 4G di Vodafone, ormai alla portata di circa l’80% delle popolazione di casa nostra.

A fare due conti, gli investimenti annunciati dall’operatore di telefonia, che per primo ha attivato il servizio di roaming 4G all’estero, di cui vanta la rete più estesa al mondo, di risultati ne stanno portando più di uno.

Intenta, con il Piano Spring, a investire in Italia 3,6 miliardi di euro per lo sviluppo di reti di ultima generazione in fibra e 4G, Vodafone ha già raggiunto e superato quota 1,2 milioni di clienti che possono utilizzare le potenzialità di smartphone e tablet di nuova generazione, ascoltando musica in streaming, condividendo file pesanti o vedendo film, programmi Tv o eventi sportivi in diretta in alta definizione, ovunque si trovino.

Non solo. In ben 150 Comuni italiani raggiunti dal servizio, anche chi vuole farlo alla velocità di 225 Mbps su rete 4G+ può pagare una tantum di 10 euro per avere per tre mesi 2Gb aggiuntivi per la navigazione, l’accesso a 30 milioni di brani musicali in streaming con Spotify Premium, film e serie Tv con Infinity, partite del campionato e delle coppe europee in diretta Hd su Vodafone Calcio.
Lanciato da Vodafone lo scorso novembre, il servizio 4G+ è basato su tecnologia Lte Advanced e consente sia ai clienti Consumer sia Business di raddoppiare le prestazioni della loro connessione.

Grazie alla sperimentazione italiana di VoLTE avviata per prima da Vodafone nelle città di Milano, Roma e Ivrea, è inoltre possibile effettuare chiamate e videochiamate in alta definizione, continuando a utilizzare la rete dati senza rallentamenti o interruzioni.

Infine, lato device, l’ultimo annuncio di prodotto riguarda lo smartphone Vodafone Smart 4G e il tablet Vodafone SmartTab 4G che vanno ad arricchire la famiglia dei prodotti a marchio Vodafone con soluzioni che, a costo contenuto, permettono di accedere alle potenzialità della rete mobile di quarta generazione

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here