Lucent prepara nuovi servizi Ip rivolti agli operatori alternativi

Lucent Technologies ha rivelato i dettagli di una nuova strategia Ip, mirata risvegliare gli istinti di sopravvivenza della clientela costituita da molti service provider dell’industria delle telecomunicazioni. Oggi molti di questi clienti Lucent sono …

Lucent Technologies ha rivelato i dettagli di una nuova strategia Ip,
mirata risvegliare gli istinti di sopravvivenza della clientela
costituita da molti service provider dell'industria delle
telecomunicazioni. Oggi molti di questi clienti Lucent sono alla
disperata ricerca di strumenti e servizi che possano interessare alla
grande utenza corporate, sempre più esitante davanti a budget di
spesa un tempo sontuosi. Il "gioco a rete" di Ip ha per ingrediente
principale la cossidetta "intelligenza dei servizi" e si basa in
larga misura sulle tecnologie acquisite lo scorso anno con
l'assorbimento di SpringTide Networks. L'offerta è particolarmente
adatta a nuovi operatori e non è un mistero che Lucent conti sul
successo dell'iniziativa per uscire più in fretta da una situazione
finanziaria che l'ha recentemente indotta a decidere un taglio da 2
miliardi di dollari ai costi. Al centro della strategia, lo
SpringTide 7000 Ip Service Switch, una piattaforma densa di
funzionalità in grado di rendere quanto mai flessibile e articolato
il provisioning. L'obiettivo di questa configurazione è quello di
dare ai service provider la capacità di erograre servizi avanzati di
Vpn basato su Ip a clienti di vaste proporzioni. Del resto, la nuova
strada dei servizi intelligenti su base software è chiaramente nel
mirino di altri costruttori di hardware per telecomunicazioni. Il
vantaggio di questo approccio è che il software consente di garantire
un provisioning semplificato, basato su policy e directory, senza
continue modifiche ai dispositivi hardware. SpringTide 7000 può
gestire fino a 192mila sessioni-utente.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here