Lucent in perdita. Ritorno al profitto per il 2002

La società statunitense affronterà una massiccia opera di ristrutturazione che, stando a quanto riportato dai vertici stessi della corporate, dovrebbe condurla nuovamente sulla strada della profittabilità

Dopo aver registrato perdite per circa 9 miliardi di dollari solo
nell'ultimo trimestre di quest'anno, Lucent Technologies ha annunciato che
l'anno fiscale 2001 si chiuderà con un tonfo di 16,2 miliardi di dollari.

Solo un anno fa le entrate nette erano state
di 1,2 miliardi di dollari.

Nel corso del quarto trimestre conclusosi lo
scorso 30 settembre, la società statunitense ha riportato perdite nette pari a
8,8 miliardi di dollari, contro i 484 milioni di perdita registrati nello stesso
periodo di un anno fa.

I ricavi sono invece stati di 5,2 miliardi di
dollari, il 27% in meno rispetto al 4°Q 2000.

Insomma, se solo un anno
fa i ricavi si aggiravano intorno a quota 28,9 miliardi di dollari, ora la cifra
è rientrata nell'ordine dei 21,3 miliardi.

Gli attacchi terroristici che
hanno colpito gli Stati Uniti lo scorso 11 settembre non hanno di certo
migliorato le cose. Ma Lucent per prima non sembra essere preoccupata, visto e
considerato che l'azienda ha già programmato un piano di ristrutturazione che
dovrebbe portarla nuovamente in positivo entro i prossimi 12 mesi.

Più
preoccupati dovrebbero essere i suoi dipendenti. Dall'inizio dell'anno a oggi
infatti Lucent impiegava circa 160mila dipendenti. Dal prossimo aprile, questa
cifra è prevista ridursi di 15-20mila unità.

I provvedimenti già attuati
in questo senso hanno portato la corporate a un netto miglioramento in termini
di cash flow e a una riduzione dei 2,2 miliardi di dollari in negativo
registrati nel 1° trimestre 2001, a 280 milioni nel 4° trimestre. Allo stesso
tempo, le spese annuali si sono ridotte di 2,4 miliardi di
dollari.

Secondo le previsioni della stessa Lucent, i ricavi della
società dovrebbero tornare a crescere in maniera continuativa a partire dal
secondo trimestre del prossimo anno.

E intanto la filiale
italiana di Lucent
, unitamente al resto della corporate,

ha annunciato l'intenzione di rifocalizzare il proprio business
concentrando la propria attenzione sugli operatori delle Tlc.

Un mercato definito dal management
di casa nostra "in evoluzione". A loro, siano essi
operatori fissi o mobili, la società dedicherà due business unit e una struttura
indiretta utile per raggiungere anche le realtà più piccole.

L'obiettivo dichiarato
è quello di divenire il primo fornitore di tecnologia in grado di rilasciare
anche sul mercato italiano sistemi Umts tramite piattaforme e partnership
che supportino servizi mobili per voce e dati.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome