Lto su grandi sistemi: adesso e possibile

Uno dei formati a nastro più potenti del mercato è ormai già utilizzabile sui grandi sistemi, anche se non direttamente. Gli Lto (Linear Tape Open) saranno, infatti, inseriti all’interno di un sistema di salvataggio virtuale. Nel c …

Uno dei formati a nastro più potenti del mercato è ormai già
utilizzabile sui grandi sistemi, anche se non direttamente. Gli Lto
(Linear Tape Open) saranno, infatti, inseriti all’interno di un
sistema di salvataggio virtuale. Nel caso specifico si tratta del
VSengine di Neartek. Teoricamente, grazie a un tale dispositivo non
ha importanza quale tipo di lettore viene utilizzato, poiché il
server non vede che dei nastri virtuali. Utilizzabile in ambienti Ibm
e Bull, il VSengine può, ad esempio, essere collegato a delle
librerie dotate di lettori Dlt, Mammoth, Ait, 9840, 3590 e, adesso,
Lto. Ma, se Neartek ha optato per l’apertura, i due principali
fornitori del sistema virtuale, Ibm e StorageTek hanno, in compenso,
chiuso le loro macchine. Questi ultimi integrano rispettivamente solo
lettori Magstar e 9840. L’arrivo dell’Lto su Os/390 potrebbe, dunque,
sconvolgere questo fatto. Da una parte Lto aprirà le porte dei
mainframe a Hp e a Seagate, gli altri due fabbricanti di lettori Lto,
mentre per adesso, solo Ibm e StorageTek sono presenti su Os/390.
Pertanto, se bisogna credere a Ibm (stessa promotrice del formato in
altri ambienti) l’utilizzazione dell’Lto sui grandi sistemi non
rappresenta un grande interesse: questo tipo di lettore è stato
realizzato, essenzialmente, per il salvataggio dei dati. In effetti,
finché la velocità delle macchine è inferiore a quella del lettore,
quest’ultimo registra i dati in un colpo solo, con un’operazione di
start e stop. Ora, i Magstar sono realizzati più per questo tipo di
utilizzo, dei lettori Lto. Neartek, però, assicura che il proprio
VSengine garantisce a tutti i lettori fisici una velocità equivalente
a quella teorica ossia, circa 15 Mbps per Lto. In tali condizioni, i
lettori potranno leggere e scrivere in modo "quasi lineare".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome