“Lotus presenta le soluzioni di “”collaborazione”” per l’e-business”

é toccato ad Alessandro Chinnici, communication e strategy marketing manager di Lotus Devolopment Italia, illustrare le modalità della nuova linea di "Collaboration for @ business" messa in campo dalla società per la piat …

é toccato ad Alessandro Chinnici, communication e strategy marketing
manager di Lotus Devolopment Italia, illustrare le modalità della
nuova linea di "Collaboration for @ business" messa in campo dalla
società per la piattaforma software di comunicazione Domino. L'idea
base consiste nell'estendere le funzionalità proprie della
piattaforma all'esterno dell'azienda, consentendo di attivare una
rete di relazioni per favorire Crm e Scm. Partendo dalla
considerazione di Metagroup, per cui il Crm non è una tecnologia, ma
un sistema per acquisire e fidelizzare la clientela, Chinnici ha
illustrato gli elementi principali che arrichiranno Lotus Domino nei
prossimi mesi.
Con Lotus Sametime verranno estese le funzionalità di dialogo in
rete, attraverso le funzioni in tempo reale del "chi è on line",
delle chat (e in seguito delle conferenze in audio e video) e della
condivisione di files, folder e pagine Web anche sulle applicazioni
Office 2000 di Microsoft.
Nell'ambito e-business, sarà Enterprise Integrator a gestire la gamma
delle possibili integrazioni sia a livello Web che di applicazioni
Rdbms, Erp e Legacy, con l'obbiettivo di creare comunità di interessi
e di attivare mercati virtuali in grado di supportare un'unica
infrastruttura interna/esterna e di ampliare la base clienti delle
imprese coinvolte. Sul fronte del collaborative commerce
(c-commerce), importanti aggiornamenti riguarderanno Domino Workflow,
caratterizzato da un ambiente completamente grafico
(Drag&Drop)integrato con tutti gli altri servizi con componenti
riutilizzabili e formule di massima flessibilità, che consentono
modificazioni immediate del flusso.
Concludiamo con due elementi, già disponibili, il primo, Portal
Builder, semplifica la realizzazione e la personalizzazione dei
personal portal riuscendo a integrare informazioni di varie fonti
senza che i singoli utenti abbiano competenze specifiche. Il nuovo
template applicativo può essere utilizzato dai responsabili dei
sistemi informativi e dagli sviluppatori come base per la
realizzazione di portali aziendali con accessi omogenei, dal lato
client, alle informazioni della intranet aziendale. Il secondo
software disponibile è QuickPlace 2.0 una soluzione aggiornata di
teamware che offre funzionalità innovative: dal PlaceTypes, per la
creazione di spazi operativi riutilizzabili come modelli applicativi,
al Themes, per una completa personalizzazione dell'interfaccia
utente. Vanno inoltre ricordate: la totale integrazione con Office
2000 e la disponibilità di nuovi moduli per la gestione dei progetti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome