L’It si ritira dal consumer?

Di pc, soprattutto desktop se ne vendono sempre meno. Le catene guardano con interesse al Soho e alle Pmi e Gdo ed elettronica di consumo guadagnano sempre più spazio

25 settembre 2003 La forza delle campagne pubblicitarie. Da quando molte aziende hanno iniziato a parlare del pc come centro dell'universo digitale di computer nei negozi se ne sono venduti sempre meno, mentre l'universo digitale è andato a mille.
La situazione drammatica del mercato consumer è resa evidente dai recenti dati Assinform che dopo la diminuzione del 17,3% dei primi sei mesi del 2002 rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente ha indicato un ulteriore calo del 20,3% per la prima metà del 2003.
Dati che fanno venire qualche dubbio sugli effetti del bonus governativo per i pc ai 16enni.
Che la situazione sia sempre più difficile lo confermano anche le scelte di aziende da sempre votate a questo segmento: Cdc e Tecnodiffusione.
Le due società toscane, seppur con tempi diversi, hanno spronato i dealer delle loro catene a guardare con più attenzione alle piccole e medie imprese, “a prendere in mano la valigetta e uscire dai negozi”. I clienti oggi bisogna andare a cercarseli.
In buona sostanza sembra che il mondo It stia perdendo fiducia nel consumer tanto che si può iniziare a parlare di ritirata strategica che sempre di più lascia spazio alle catene dell'elettronica di consumo.
Che sono già i clienti migliori per i distributori di videogiochi e si prendono una buona fetta di clientela anche per quanto riguarda le fotocamere digitali, uno dei segmenti in forte crescita.
Prima la lotta era fra indipendenti e franchising oggi i protagonisti sono le catene in franchising la Gdo e le catene dell'elettronica di consumo.
Con le ultime due sempre più vincenti sul franchising.
Anche perché forse non è più vero come un tempo che il cliente consumer ha bisogno di una vendita assistita. Se i figli sono gli opinion leader delle famiglie per gli acquisti tecnologici, è indubbio che ormai hanno imparato a fare da soli.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome