Licenziamenti in vista per Motorola e 3Com

A pochi giorni dall’annuncio dei mille licenziamenti in casa Nortel, anche Motorola e 3Com hanno detto che faranno ricorso a cospicui piani di riduzione del personale. Motorola, secondo costruttore di telefoni cellulari al mondo, dovrebbe sopprimere le …

A pochi giorni dall'annuncio dei mille licenziamenti in casa Nortel,
anche Motorola e 3Com hanno detto che faranno ricorso a cospicui
piani di riduzione del personale. Motorola, secondo costruttore di
telefoni cellulari al mondo, dovrebbe sopprimere le attività del suo
stabilimento di Harvard, Illinois entro il 30 giugno prossimo. Per
3Com si tratta ancora di determinare l'esatto ammontare dei
licenziamenti che dovrebbero però essere completati entro fine
febbraio. In una dichiarazione del responsabile della divisione
Personal Communications Systems di Motorola si legge che l'impianto
produttivo di Harvard era già riuscito a ridurre i costi
incrementando la qualità, ma l'azienda non è in grado di mantenere
una produzione a livelli competitivi in caso di surplus a livello
globale. La decisione è arrivata a meno di una settimana
dall'annuncio di misure di riduzione delle spese. Nel frattempo, non
è ancora noto l'obiettivo preciso delle ristrutturazione di 3Com, che
punterebbe a un risparmio complessivo di almeno 200 milioni di
dollari, fino a un massimo di 250 milioni. La società ha registrato
una perdita di 52,4 milioni su un fatturato del secondo trimestre
2001 di 789,5 milioni. Un portavoce ha detto che è in corso un
meticoloso processo di valutazione, per determinare quanti e quali
degli attuali 11.500 dipendenti si vedranno recapitare la lettera di
licenziamento. Accanto a queste misure, 3Com, penalizzata dal
rallentamento della spesa da parte degli operatori di
telecomunicazioni, cercherà di risparmiare anche riducendo i costi
della produzione e, forse, cedendo parte dei suoi impianti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here