LG G7, top di gamma con intelligenza artificiale

LG G7 ThinQ

Per il suo nuovo top di gamma G7, anche LG punta sulla piattaforma mobile Qualcomm Snapdragon 845 e sulla sua Intelligenza Artificiale (IA) integrata. L’obiettivo è avere a disposizione le più avanzate tecnologie per velocizzare tutte le operazioni di riconoscimento e analisi delle situazioni. Che si tratti di fotocamera, audio o delle prestazioni in generale, LG G7 proporrà all’utente soluzioni congeniali per ottenere il meglio dal proprio dispositivo. E questo proprio grazie all’IA.

Ma LG G7 non è solo tecnica. Lo smartphone rinnova infatti anche il design della serie G: compaiono così un bordo in metallo lucido, per avere un aspetto più elegante e levigato, e un Gorilla Glass 5 sia davanti sia sul retro, per una maggiore resistenza (e abilita anche la ricarica wireless). Il corpo è certificato IP68 e quindi non teme né acqua né polvere: la prova arriva dagli esiti positivi di 14 test MIL-STD 810G definiti dall’esercito degli Stati Uniti per valutare il funzionamento delle apparecchiature in ambienti ostili.

Il display più luminoso

LG G7 è dotato di uno display FullVision: 6,1 pollici di diagonale con un rapporto 19,5:9, risoluzione QHD + (3120 x 1440 pixel) e una cornice inferiore che è quasi del 50 percento più sottile rispetto a LG G6. Realizzato con la nuova tecnologia LCD di LG, Super Bright Display, lo schermo, afferma LG, può essere letto con facilità anche sotto la luce diretta del sole, grazie alla luminosità che arriva fino a 1.000 nit, con gamut di colore al 100% dello standard DCI-P3.

A seconda del tipo di contenuto, il display può essere impostato su sei diverse modalità di visualizzazione: Auto, Eco, Cinema, Sports, Game ed Expert. Come è facile immaginare, in modalità Auto il telefono analizza autonomamente il contenuto di foto e giochi per ottimizzare il display e il consumo energetico. È possibile perfezionare ulteriormente l'immagine regolando la temperatura dei colori e i singoli livelli RGB.

Il display può essere allargato completamente per un look pressoché senza bordi, o può essere impostato con uno stile più tradizionale con le notifiche su sfondo nero o su un altro colore. Il New Second Screen visualizza le notifiche senza togliere spazio ai contenuti e può essere personalizzato secondo i propri gusti.

Fotocamera più intelligente

LG G7 ThinQLG G7 è stato aggiornato con una fotocamera anteriore da 8 MP e obiettivi da 16 MP sul retro sia per le configurazioni standard sia super grandangolare (è stata ridotta la distorsione dei bordi).

LG ha inoltre perfezionato le caratteristiche di Intelligenza Artificiale della fotocamera che ha debuttato per la prima volta in LG V30ThinQ. AI CAM offre ora 19 modalità di scatto, rispetto alle 8 iniziali, per consentire di realizzare foto ancora più accurate. Inoltre, è possibile migliorare ulteriormente i propri scatti scegliendo una delle tre opzioni di colore addizionali dopo che la fotocamera ha identificato l’oggetto o la scena.

La Super Bright Camera permette di scattare immagini fino a quattro volte più luminose. Attraverso la combinazione virtuale dei pixel del sensore e l’elaborazione del software, l’algoritmo di IA regola automaticamente le impostazioni della fotocamera quando si scatta con poca luce.

Inoltre, la modalità Live Photo registra un secondo prima e dopo aver premuto il pulsante di scatto per catturare momenti o espressioni imprevisti. La funzione Stickers utilizza il riconoscimento facciale per arricchire in tempo reale le immagini con adesivi 2D e 3D, come occhiali da sole e altri accessori.

Tra le novità della serie G, è stata introdotta in LG G7 la modalità Ritratto, che permette di creare scatti di alta qualità con sfondi sfocati. Questo effetto bokeh può essere generato utilizzando l’obiettivo standard o super grandangolare.

Nuova esperienza d’uso con l’IA

LG G7 è uno dei primi smartphone che offrirà Google Lens pronto all’uso. Ricordiamo che Google Lens è un nuovo modo di effettuare ricerche su Internet sfruttando l’IA. Disponibile all’interno di Google Assistant e Google Foto, fornisce maggiori informazioni su luoghi di interesse, piante, animali e libri, oltre a riconoscere il testo.

Per avviare le funzioni di IA dello smartphone è sufficiente premere un tasto situato sotto quelli del volume. Un singolo tocco del tasto avvierà l’assistente Google, mentre due rapidi tocchi attiveranno Google Lens.

Grazie al riconoscimento vocale a lungo raggio e al microfono altamente sensibile dello smartphone, Google Assistant è in grado di riconoscere i comandi vocali fino a cinque metri di distanza. Questa funzione è in grado di separare i comandi dal rumore di fondo.

Gli speaker esterni non servono più

Disponibile per la prima volta su LG G7, lo speaker Boombox utilizza lo spazio interno del dispositivo come cassa di risonanza. Lo scopo è raddoppiare la diffusione dei bassi e offrire un suono da “stereo portatile” senza la necessità, sostiene LG, di altoparlanti esterni. Quando viene posizionato su una superficie solida o una scatola, lo smartphone utilizza la sua cassa di risonanza come un woofer per amplificare ulteriormente l’effetto dei bassi.

LG G7 è anche il primo smartphone a offrire DTS:X per un suono 3D virtuale, fino a 7.1 canali audio con cuffie. Inoltre è dotato di un Quad DAC Hi-Fi, per un suono ricco in particolar modo se abbinato a cuffie ad alta impedenza.

Il nuovo smartphone dovrebbe essere disponibile nel nostro Paese entro la fine del mese di maggio nelle colorazioni New Aurora Black e New Moroccan Blue. Con una memoria di 8 GB e 64 GB di spazio di archiviazione (espandibile sino a 2 TB tramite microSD) LG G7 dovrebbe avere un prezzo attorno agli 850 euro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

1 COMMENTO

Comments are closed.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome