Lexmark si riorganizza per far fronte ai costi

Con lo scopo di mettere un freno all’incremento dei costi, Lexmark ha deciso di riorganizzarsi eliminando la unit Business Solutions. Verranno invece mantenute tre divisioni operative: Business Printer Division, Consumer Printer Division e Customer Sol …

Con lo scopo di mettere un freno all'incremento dei costi, Lexmark ha
deciso di riorganizzarsi eliminando la unit Business Solutions. Verranno
invece mantenute tre divisioni operative: Business Printer Division,
Consumer Printer Division e Customer Solutions Division, quest'ultima
creata ex novo per occuparsi dell'e-commerce e dello small-medium business.
A questo proposito, Paul Curlander, presidente e Ceo della società, ha
dichiarato che saranno proprio le aree dell'e-commerce e dei servizi per le
piccole-medie aziende a crescere con uno dei più alti tassi del mercato. I
motivi dell'incremento dei costi sono da ricercare, stando alla società, a
un collo di bottiglia riscontrato nella produzione delle printer laser
appartenenti alla gamma Optra T, a seguito della massiccia integrazione del
catalogo effettuata lo scorso settembre. Nel dettaglio, se i dati
finanziari del terzo trimestre Lexmark parlano di utili pari a 76,5 milioni
di dollari e di un incremento del 32%, Curlander si aspetta, per il
trimestre in corso, valori più modesti, corrispondenti alla fascia più
bassa delle aspettative degli analisti (comprese tra i 66 e gli 80
centesimi di dollaro per azione).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here