Lexmark: il rallentamento del mercato si sente

Crescono gli utili, ma il fatturato cala.

Il rallentamento nelle vendite di stampanti laser e inkjet ha creato
qualche difficoltà a Lexmark, che chiude il primo trimestre d'esercizio con
utili in crescita, ma al di sotto delle stime degli analisti di Wall Street.


Più in particolare, la società registra nel primo
trimestre un fatturato di 1,261 miliardi di dollari, in calo dell'1% rispetto al
pari periodo dell'anno precedente, a causa, come accennato, di un certo
rallentamento nella vendita di stampanti e di una andamento sostanzialmente
piatto dell'area consumabili e accessori.


Gli utili sono a loro volta passati da 86,2 a 92,4 milioni di dollari, vale a dire da 78 a 95 centesimi ad azione. Un risultato positivo, ma in ogni caso al di sotto delle attese attestate a 1,03 dollari per azione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome