L’evoluzione zoppa di Longhorn

Bisognerà aspettare oltre il 2006 per vedere le funzionalità di storage promesse con WinFs. Quale eco potrà avere futura major release di Windows?

9 settembre 2004 Come è stato ampiamente riportato nelle notizie di
attualità dei giorni scorsi, Microsoft ha comunicato che la
prossima major release di Windows, denominata Longhorn e
prevista per il 2006, non avrà con sé WinFs e quelle
funzionalità di storage che lo stesso Bill Gates ha promesso da un decennio
circa a questa parte.
L'atteso sistema operativo dovrebbe servire a Bill
Gates e soci per ridare impulso a un mondo client ormai maturo e l'assenza di
una delle tre componenti-base annunciate a suo tempo certo non contribuirà a
raggiungere l'obiettivo.
Peraltro, uno degli altri due "pezzi da novanta",
ovvero Indigo (tecnologie di comunicazione) è previsto che sia già disponibile
su versioni di Windows precedenti a Longhorn.
Dunque, l'unico elemento di
vera novità sarà, al tempo, il software di presentation Avalon.
Un po' poco,
forse, per preconizzare il nuovo grande nemico di Linux.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here