L’evoluzione del lettore DVD

Sul banco di prova tre player da collegare alla televisione. Sono in grado di leggere vari formati, dal DVD, all’SVCD passando per DivX e i vari MPEG

luglio 2003 I tre prodotti presentati in questa recensione costituiscono
un salto evolutivo rispetto alla precedente generazione di lettori DVD e VideoCD.
Sono infatti in grado di leggere anche i film realizzati con il codec
DivX
mettendo così a disposizione dell'utente la possibilità
di visione Home video sulla TV a grande schermo di casa dei film.

Il formato DivX ormai trova larghissima diffusione soprattutto per il fatto
che consente di passare un film DVD su uno o due CD-R e nel contempo di mantenere
una risoluzione ed una qualità d'immagine pressoché identica
all'originale. Il codec DivX è stato scaricato
da 75 milioni di utenti sul sito ufficiale www.divx.com
e da altri 28 milioni di utenti su www.download.com.
Sinora i film realizzati in DivX potevano essere visualizzati solo attraverso
un player su PC e quindi su un piccolo monitor. I nuovi lettori ibridi DVD/DivX
che andiamo a recensire rappresentano dunque un vero e proprio salto generazionale
rispetto ai “vecchi” lettori DVD-video.

I tre modelli presentano anche una elevata flessibilità potendo
riprodurre anche i SuperVideoCD, i film realizzati con il codec MPEG4-Xvid
e persino filmati MPEG1 o MPEG2 semplicemente masterizzati come file su CD-R
o DVD+/-R.

Un ulteriore elemento di flessibilità sta nella possibilità di
aggiornamento del firmware tramite un file, scaricato dal sito,
da masterizzare su un CD-R da inserire nel lettore. Tale possibilità
è una sicura garanzia contro l'obsolescenza e mette al riparo da
future incompatibilità con nuovi formati di codec.

Abbiamo condotto la prova configurando i lettori per il formato PAL, l'audio
digitale AC3 e uscite video. è stata esaminata la qualità dell'immagine
in uscita dalle prese Scart, S-video e videocomposita facendo uso sia un TV
da 33 pollici e sia di una scheda di acquisizione per PC.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome