L’entry level di Emc dà i suoi frutti

Emc_Logo_2015Offrire nuovi incentivi a un maggior numero di rivenditori.
Con questo intento Emc ha annunciato l’estensione per l’anno in corso dell’Entry Level Programme che, lanciato un anno fa, ha come obiettivo favorire la crescita del canale nell’area Emea, dove sono oltre 5mila i rivenditori qualificati e dove, anno su anno, il business di Emc è cresciuto otto volte più velocemente rispetto al resto del mercato.

Tra le novità introdotte nell’edizione sponsorizzata da Intel e Brocade, la semplificazione del processo di calcolo dei preventivi per i distributori, l’inserimento di nuovi incentivi alla vendita per i rivenditori e l’allargamento dello schema a nuovi prodotti.

Obiettivo: fornire al canale una serie di riconoscimenti economici per supportarlo nella gestione delle vendite di soluzioni storage entry level, come VNXe e VNX5100, e di prodotti entry level di backup e recovery, come DD160 e DD2200.

Così facendo, l’incentivo di 300 dollari riconosciuto ai partner ogni tre vendite finalizzate aumenta ora a 400 dollari per ogni vendita, una volta raggiunto un totale di sei.

Assegnati su base mensile, trimestrale e semestrale ai rivenditori che hanno venduto più unità entry level o hanno realizzato la maggiore crescita percentuale nella loro Regione, i riconoscimenti allargano ora a merchandise Lotus F1, giornate di team building e orologi Tag Heuer.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome