Lenovo ottimizza il rapporto con il trade

Il vendor semplifica la struttura di interfaccia con i partner e si focalizza su una strategia channel centrica

L'ultimo trimestre? Niente male, grazie. È senza enfasi ma con soddisfazione che Mauro Catalano, country manager e amministratore delegato della filiale italiana di Lenovo, commenta il mercato nazionale dell'azienda. Senza poter fornire numeri dettagliati, annuncia che, dopo le sferzate del tornado che si è abbattuto sui mercati, Lenovo rialza la testa, con risultati soddisfacenti un po' su tutti i fronti: dai notebook, ai desktop, ma anche per quanto riguarda le workstation e i server, che a un anno dalla loro lancio incominciano a fare vedere i primi risultati positivi. Risultati ottenuti prevalentemente grazie al contributo del canale, che ora si appresta a ristrutturare e a ottimizzare.

«Abbiamo semplificato il nostro supporto ai partner - annuncia Catalano - con l'obiettivo di essere ancora più channel centrici e ottimizzare i rapporti e i supporti che forniamo alla nostra rete di partner, attraverso la quale passa, oggi, il 95% del nostro business. Per questo abbiamo voluto unificare la nostra strategia di approccio al canale, dando accesso all'intera offerta ai nostri Premium Partner, offerta che si sta ampiamente espandendo, coprendo, con gli ultimi rilasci, tutti i mercati, dal business al consumer».

Il riferimento è ai nuovi prodotti, soprattutto notebook, che hanno visto un rinnovo dalla fascia entry della serie G dei Thinkpad, fino alla famiglia U, passando dalla serie Idea, di cui fanno parte gli ultimi netbook da 10 e 12 pollici.
Una nuova ondata di prodotti la cui vendita viene supportata da tutto il marketing necessario: «A partire da One Inventory - conclude Catalano -, un unico magazzino, comprendente anche i prodotti top seller, cui hanno accesso tutti i distributori; una semplificazione e ottimizzazione del sistema di incentivi e di rimborsi e una semplificazione dei contatti con gli account dedicati. A questo si aggiungono strumenti per la lead generation, come l'invio di un catalogo prodotti a tutti i clienti in target supportato da verifica dei contatti e seguente comunicazione del lead valido al dealer. E contiamo di attivarne presto altri, tutti volti a semplificare il business dei nostri partner».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome