Lenovo in cerca di ottimizzazione

Una trimestrale non eclatante per la società che non convince sugli utili. Ma la strattura dei costi deve ancora essere ottimizzata, dichiara.

Una trimestrale non eclatante per Lenovo.
Gli analisti di Wall Street
hanno espresso qualche perplessità non tanto in relazione al fatturato, in linea
con le attese, quanto in relazione agli utili, penalizzati da un marginalità più
ridotta.

Nel periodo chiuso il 31 dicembre scorso, la società ha messo a
segno un fatturato di 4 miliardi dollari, in crescita del 392% rispetto al pari
periodo dell'anno precedente, quando ancora gli effetti dell'acquisizione delle
attività di Ibm non incidevano sul risultato.

Gli utili hanno invece
raggiunto quota 365 milioni, in crescita del 12% rispetto all'anno
precedente.

La società ammette che la strattura dei costi, dopo
l'acquisizione, non è stata ancora ottimizzata e che il portafoglio prodotti non
può essere definito completo.
Osservazioni, queste, che hanno scontentato gli
analisti forse più delle cifre relative agli utili.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here