Le varie interpretazioni del multi-touch secondo Asus

La società taiwanese ha presentato la prim offerta di prodotti mobile e all-in-one dotata di Windows 8. Su tutti spiccano il nuovo notebook Taichi, con doppio display, il leggerissimo tablet VivoTab (525 g) e l’Aio ET2300 che reclina lo schermo da 23” di 90°.

E’ un progetto “tutto touch”
quello che ha messo in atto Asus per
il lancio di Windows 8. La società taiwanese vuole infatti salutare l’arrivo
del nuovo sistema operativo Microsoft con una ricca offerta di prodotti che
vedono nell’interfaccia tattile il comune denominatore. Questo sia per i
dispositivi mobili sia per i desktop all-in-one. Non passano comunque in
secondo piano la ricercatezza nel design e nelle soluzioni tecnologiche
adottate. Ma anche il prezzo, che ormai sempre più di frequente supera abbondantemente
i 1.000 euro. Vediamo un po’ più in
dettaglio le novità presentate.

Una delle più innovative è certo il modello Taichi, un mix di notebook e tablet, che si caratterizza per la
presenza di un doppio display Ips/Full HD con retroilluminazione Led. Quando la
cover è aperta, Taichi può essere utilizzato come un Ultrabook (è dotato di
tastiera retroilluminata). Una volta chiusa la cover, Taichi si trasforma in un
tablet multi-touch. Pur fornendo l’accesso allo stesso hardware, i due schermi
sono completamente indipendenti l’uno dall’altro e possono anche essere
utilizzati contemporaneamente e indipendentemente. Il costo è di 1.599 euro.

L’arrivo di Windows vede l’introduzione a listino di un altro
nuovo brand Vivo, che
contraddistingue sia linee di tablet sia di notebook.

Ottimizzati per Windows 8, i nuovi VivoBook S200 (449 euro) e
S400 (699 euro) sono basati su processori Intel Core di terza generazione e
sono disponibili con schermi in alta definizione da 11,6” o 14”. In questo caso
l display non è touch ma a questo Asus ha cercato di ovviare fornendo un ampio
touchpad multi-touch. Completano la dotazione la tecnologia audio SonicMaster e
la possibilità di scelta tra hard disk e memorie ibride.

Particolarmente sottile e leggero (525 g), VivoTab è l’unico modello presentato da Asus con a bordo anche la
versione RT del nuovo Windows. Più in dettaglio, il display multi-touch con
taglio, da 11,6” usa Windows 8 mentre quello da 10” monta Windows RT. Entrambi
usano schermi con tecnologia Super IPS+ e hanno una tastiera opzionale che
integra una batteria in grado di offrire un utilizzo in mobilità fino a 19 ore.
Inoltre, VivoTab include anche una stilo con tecnologia Wacom in grado di
riconoscere oltre 1.000 livelli di pressione.

Da sottolineare che VivoTab è disponibile nei colori nero, bianco
e rosso. La tastiera TranSleeve (opzionale ma dal costo di 1 euro fino a
dicembre), combina una tastiera wireless compatta con una protezione per lo schermo,
negli stessi colori del tablet. Il prezzo è di 599 pe ril modello solo Wi-Fi e
di 699 per quello anche con 4G.

Tra le novità a base Windows 8 non poteva mancare un nuovo Transformer Book, il notebook professionale
che permette di staccare lo schermo dalla tastiera per trasformarsi (appunto)
in tablet. A listo a partire da 1.399 euro.

L’interfaccia multi-touch (i punti di contatto attivi in tutti i
modelli sono 10) fa il suo ingresso anche nella gamma Zenbook, quella che per prima ha dato il via alla proposta
Ultrabook in casa Asus. Al momento però non è parte della dotazione standard ma
disponibile solo in opzione. I prezzi partono da 899 euro.

Tre i modelli presentati sul versante all-in-one, differenziati
dalla dimensione dello schermo (21”, 23” e 27”) e, soprattutto, dal design. In
questo senso, evidenziamo il modello ET2300,
che prevede una base pieghevole che permette reclinare lo schermo di 90°, il
quale arriva a essere così “appoggiato” sul tavolo per un più comodo utilizzo
multi-touch con Windows 8. Inoltre, usa una sezione audio che prevede due
speaker e due subwoofer volta ad fornire un suono di qualità cinematografica.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here