Le tre nuove facce di Finmatica

A seguito della crescita registrata negli ultimi sei mesi, la societa si ristruttura dando maggiore peso a tre sub-holding specializzate per linee di business. L’offerta di soluzioni e servizi per la net-economy al centro della strategia.

Nuovo assetto societario per Finmatica, che, in seguito alla crescita
registrata negli ultimi sei mesi, si riorganizza e articola la
holding in tre aziende autonome e specializzate in precisi segmenti
di mercato. Trend, si occuperà di soluzioni applicative e servizi per
il mondo finance, BiztoB.com, avrà invece la missione di sviluppo del
network europeo via Internet e Intesis si dedicherà all'erogazione di
servizi e prodotti per la sicurezza delle reti e all'information risk
management. Alla holding Finmatica, che nel '99 ha chiuso con un
fatturato di 80,4 miliardi di lire e che per il 2000 prevede di far
raggiungere alle tre sub-holding rispettivamente 90, 20 e 50
miliardi, spetteranno compiti di coordinamento del gruppo e lo
sviluppo delle strategie, erogando alle consociate alcuni servizi
trasversali, tra cui Merger & Acquisition e Sviluppo Internazionale,
Marketing Strategico, Risorse Umane, Logistica, Finanza e
Amministrazione.
"Il nostro compito - ha dichiarato il presidente di Finmatica,
Pierluigi Crudele - è rafforzare al massimo l'azienda, accelerando il
percorso di sviluppo che ci porterà ad essere tra le imprese europee
che guideranno la realizzazione della net-economy. In questo
percorso, ciascuna delle aziende del Gruppo, che continuerà a operare
sul mercato con il proprio brand, si rivolgerà ai risparmiatori per
recepire sul mercato borsistico le risorse finanziarie per competere
e vincere"
.
Tutte e tre le consociate saranno presto quotate in Borsa. Il loro
collocamento è previsto entro la fine del 2001, dopo che gli organi
istituzionali, quali Consiglio d'Amministrazione e Assemblea dei
Soci, avranno discusso la decisione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here