Le specifiche di BlackBerry disponibili alle terze parti

Seguendo l’esempio di Microsoft, Nokia, PalmSource e Symbian, anche Rim cerca di ampliare lo share offrendo a partner e sviluppatori software i dettagli progettuali del proprio dispositivo palmare.

Anche Research In Motion (Rim), l'azienda produttrice dell'handheld
BlackBerry, ha deciso di rendere disponibili alle terze parti e agli
sviluppatori software le specifiche tecniche inerenti la progettazione del
proprio dispositivo palmare. La società ha così intrapreso la strada aperta da
Microsoft, Nokia, PalmSource e Symbian, che è volta ad aumentare il proprio
share di mercato. Reserach In Motion ha però reso noto che, oltre a "rendere
pubblici" i dettagli di BlackBerry, offrirà servizi di consulenza, aiuterà i
partner nei test di interoperabilità e darà il via a un programma di
certificazione.


Tale notizia giunge a breve distanza dall'annuncio di Rim di aver ampliato la
partnership con Analog Devices (Adi), l'azienda che realizza il chip che è alla
base di BlackBerry. Fatto questo che ha permesso a Research In Motion di avere
un colloquio preferenziale con i clienti di Adi, tra i quali sono presenti 25
Odm di handset.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here