Le reti neurali CA “curano” i giocatori del Milan

Per chi pensa che le analisi predittive servano solo a monitorare complessi sistemi informatici o a disegnare gli andamenti borsistici, ecco un’applicazione fuori dagli “schemi”… di gioco.

L'accordo è davvero di ampio respiro e prevede per altro un'esclusiva di qualche anno, prima che le due parti possano trasformare quello che oggi è ancora un progetto pilota in un "prodotto", vendibile anche ad altri.
Nella sostanza, Computer Associates ha sviluppato per Milan A.C. un sistema di analisi predittiva, basato su CleverPath Predictive Analysis Server, per un utilizzo in ambito medico-sportivo. Più in dettaglio, si tratta di un sistema che consente di monitorare le condizioni fisiche degli atleti, al fine di migliorarne le prestazioni e limitare i rischi di infortunio, bene inteso escluso qualsiasi evento di tipo traumatico, per sua natura non prevedibile.

Nella fase pilota, sono stati raccolti dati fisiologici, ortopedici e meccanici su ciascun giocatore, dati che vengono correlati con eventuali incidenti occorsi sia in fase di allenamento o di gioco. Il sistema, basato sulla tecnologia delle reti neurali, analizza i dati e determina quali fattori di volta in volta concorrono a determinati eventi e formula previsioni realistiche sugli sviluppi. Questo dovrebbe consentire ai preparatori atletici della squadra di personalizzare le attività sulla base di un'analisi dello stato fisico e dei livelli di rischio.

CleverPath è basato sulla tecnologia dei Neugents (gli agenti intelligenti), che, tramite il cosiddetto "apprendimento supervisionato", consente di individuare i rapporti di causa ed effetto nei dati storici, imparando a distinguere le cause che producono determinati effetti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here