Home Apple Le nuove tavolette Wacom si gestiscono con le dita

Le nuove tavolette Wacom si gestiscono con le dita

Con la seconda generazione, le tavolette grafiche Bamboo di
Wacom diventano interattive: infatti affiancano all’utilizzo della penna
digitale la capacità multi-touch. Da sempre, Bamboo vuole proporsi come modo
semplice e intuitivo di utilizzare il computer. E la nuova gamma enfatizza
questo aspetto: toccando con un dito la superficie della tavoletta si seleziona
un’icona sullo schermo, per aprire un menù o avviare un’applicazione. Inoltre,
utilizzando due dita è possibile ruotare un’immagine o un documento, scorrere
un album di foto digitali o una presentazione, consultare un blog o un foglio
di calcolo e zoomare aree di un’immagine o di una mappa.

Sono sufficienti invece pochi movimenti con la penna per
inserire uno schizzo, una firma o un commento all’interno di qualsiasi
documento digitale. Il processo è del tutto simile a quello tradizionalmente
utilizzato con la penna e il foglio di cartam permettendo così disegnare tratti
naturali o ritoccare immagini digitali in modo semplice e immediato. Con Bamboo
è anche possibile scegliere di alternare l’utilizzo della penna digitale e
della funzione touch: se il dito entra in contatto con la superficie della
tavoletta, si attiva automaticamente la modalità touch, se invece si avvicina
la punta della penna alla superficie della tavoletta, la funzione touch viene
sostituita da quella che riconosce e gestisce la penna.

Le tavolette Bamboo sono ottimizzate per l’utilizzo
ambidestro e sono dotate di porta penna integrato. I nuovi modelli sono infine
completati da quattro tasti di navigazione personalizzabili.

La nuova gamma include quattro modelli: Bamboo, Bamboo Fun,
Bamboo Pen e Bamboo Touch ed è caratterizzata da prodotti ultra-sottili (8,5 mm). Prezzi a partire da
59,90 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php