<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Prodotti Storage Le novità Synology del 2023 per dati, cloud, videosorveglianza e rete

Le novità Synology del 2023 per dati, cloud, videosorveglianza e rete

Synology ha presentato le nuove soluzioni progettate per aiutare le aziende a crescere, aumentare la resilienza e risolvere al meglio le sfide IT grazie alla forza e alla flessibilità delle architetture in cloud ibrido e a un ecosistema di soluzioni strettamente integrate, in continua espansione.

Innovazioni significative per tutti i prodotti – sottolinea l’azienda –, gestione dei dati in espansione, protezione dei dati e sicurezza dell’infrastruttura IT, tutto contribuisce ad alzare ulteriormente l’asticella per l’affidabilità, la sicurezza e la scalabilità.

Per quanto riguarda la gestione dei dati, DSM 7.2, atteso per inizio 2023, introdurrà la crittografia a tutto volume per dare ancora più tranquillità e, allo stesso tempo, potenziare le prestazioni di archiviazione del 48% rispetto alla crittografia basata sulle cartelle.

Con DSM 7.2 saranno introdotte le cartelle WORM (“write once, read many“, “scrivi una volta, leggi tante volte”). Queste cartelle antimanomissione impediscono la modifica o la cancellazione dei dati per un periodo di tempo specificato. E proprio come i backup nuovi e non modificabili in Hyper Backup, che impediscono ogni modifica dopo la creazione, aiutano a proteggere i dati da ransomware e cyberminacce.

Gli aggiornamenti alla soluzione in cloud privato di Synology, Synology Drive, usano filigrane e policy di download per migliorare la sicurezza dei file quando vengono condivisi tra i team. Le funzionalità di cancellazione da remoto aiutano a ridurre i rischi per la sicurezza eliminando le cartelle sincronizzate dai client Windows e macOS rubati.

L’accesso automatico con le credenziali AD dopo un’implementazione di massa, insieme alla configurazione delle attività di backup e sincronizzazione, semplifica le implementazioni di massa.

Gestione, condivisione e protezione dei dati, con Synology

In DSM 7.2., la condivisione dei dati su SMB sarà più sicura ed efficiente. Il blocco dei file tra protocolli diversi fra le condivisioni dei file SMB e Synology Drive assicura che i file in uso non siano né modificati né sovrascritti. E il supporto per i trasferimenti SMB multicanale usa tutte le connessioni di rete disponibili tra server e client per potenziare sensibilmente le prestazioni del trasferimento dei file SMB.

Sempre per il 2023 è previsto il lancio di nuovi sistemi scalabili studiati per l’archiviazione di file e oggetti. I cluster di ampliamento saranno molto più veloci delle più grandi soluzioni Synology esistenti, afferma l’azienda, con prestazioni e funzionalità scalabili in modo quasi lineare a mano a mano che vengono aggiunte nuove unità.

La prima generazione di sistemi scalabili supporterà i cluster di fino a 60 server per oltre 12 PB di archiviazione effettiva, oltre 60 Gb/s di prestazioni di scrittura sequenziale e oltre 80.000 connessioni contemporanee. I cluster offriranno una disponibilità che va oltre il 99,99% e il supporto per le suite di protezione dei dati Hyper Backup e Active Backup di Synology.

Synology

Per quanto riguarda la protezione dei dati, una nuova piattaforma di gestione per Active Backup e C2 Backup consente di abilitare la gestione trasparente, l’implementazione e il monitoraggio delle attività di backup a livello dell’intera infrastruttura IT di un’organizzazione, a prescindere dalla sede o dalla grandezza.

La nuova piattaforma unisce insieme soluzioni Synology locali e basate su cloud, offrendo ad amministratori IT ed MSP gli strumenti più efficaci per proteggere ogni dispositivo o servizio e garantire tempi di recupero veloci.

Videosorveglianza, servizi cloud ibridi e rete

Le videocamere 500 Series IP Synology saranno lanciate all’inizio del 2023 e offriranno prestazioni superiori, sicurezza e integrazione con tutte le impostazioni gestite direttamente da Surveillance Station.

Synology

Le funzionalità IA all’avanguardia, ad esempio la sorveglianza delle aree a rischio di intrusione, liberano risorse sui server di registrazione per consentire l’implementazione di soluzioni IA più grandi, mentre dei processi dedicati velocizzano le ricerche di veicoli e persone ovunque nei fotogrammi video.

Disponibili in due formati, le videocamere Synology 500 Series integrano dei sensori 5 MP per registrazioni grandangolari in formato 16:9, 3K (2880×1620) a 30 FPS. Compatibili con PoE e impermeabili (IP67), le videocamere possono essere collocate al chiuso o all’aperto.

Le videocamere Synology 500 Series sono compatibili con US NDAA/TAA e sono state studiate per la sicurezza, per cui integrano innovazioni e metodi di protezione già adottati sui prodotti Synology di classe enterprise.

Sul versante dei servizi cloud ibridi, Active Insight sta cambiando per prevenire automaticamente le attività utente che violano le leggi sulla protezione dei dati.

La nuova funzionalità per prevenire la perdita dei dati monitora le attività degli utenti, ad esempio connessioni, accessi ai file, creazione di attività di condivisione e, allo stesso tempo, confronta i checksum dei file caricati o condivisi. Quando si attivano dei valori di soglia o delle regole, il sistema può sia inviare degli allarmi sia entrare in azione, ad esempio scollegando i client sospetti di essere stati infettati da un ransomware.

La piattaforma Synology C2 Identity continua a crescere, puntando in particolare al binomio prassi di sicurezza più praticità. Nel 2023, C2 Identity subirà importanti miglioramenti per consentire gli accessi senza password a dispositivi e servizi online e locali, ha annunciato l’azienda. L’integrazione con Windows Hello e Face ID/Touch ID di Apple semplifica l’autenticazione sugli endpoint gestiti da C2 Identity.

E insieme a un portale per gli utenti di C2 Identity in arrivo tra poco, i dipendenti che usano gli endpoint gestiti potranno accedere automaticamente ai servizi web che supportano SAML, con la possibilità di abilitare 2FA per servizi più sensibili, ad esempio i sistemi CRM o ERP di un’azienda.

Infine, la rete, con un nuovo router Wi-Fi 6 con funzionalità di rete avanzate.

Synology

Basato sulla piattaforma SRM 1.3, il nuovo WRX560 offre le stesse funzioni di gestione di rete di fascia alta dell’RT6600ax, ma a un prezzo più conveniente.

Con potenti radio interne dual-band e una porta 2.5GbE LAN/WAN, il WRX560 può facilmente essere aggiunto come nodo mesh a un qualsiasi router RT6600ax oppure può essere usato da solo come soluzione per la casa e l’ufficio.

Il WRX560 è stato lanciato in tutto il mondo a un prezzo consigliato di 254,98 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php