Le novita Apple, dall’hardware al software, in vetrina al developer forum

La manifestazione californiana dedicata agli sviluppatori, è stata per Apple l’ideale cornice per fare il punto sulla propria strategia software e per annunciare ufficialmente nuovi prodotti hardware. Partiamo da quest’ultimo settore, rappresent …

La manifestazione californiana dedicata agli sviluppatori, è stata per
Apple l'ideale cornice per fare il punto sulla propria strategia software e
per annunciare ufficialmente nuovi prodotti hardware. Partiamo da
quest'ultimo settore, rappresentato dai nuovi Powerbook che viaggiano alla
velocità di 333 e 400 MHz. Offerti in due modelli, a seconda della clock
del processore G3, i portatili della casa di Cupertino sono più leggeri
(poco più di 2,6 Kg ) e più sottili rispetto ai precedenti modelli, e
portano in dotazione display fino a 14,1 pollici, Dvd o Cd-Rom drive,
dischi da 4 o 6 Gb e modem da 56 Kbps. La durata della batteria, stando a
quanto afferma la società, è stata portata dalle precedenti 3 ore e mezz
o
alle attuali 5 ore. Passiamo ora al comparto software, dove l'evoluzione è
più difficile da seguire, date le tappe forzate con cui Apple sta
procedento verso il completamento della piattaforma operativa Mac Os x.
Attualmente, per un utilizzo stand alone, è di scena Mac Os 8.6, un
aggiormanento che include miglioramenti al motore di ricerca Sherlock, alle
tecnologie AppleScript e ColorSynk e che offre il nuovo engine Java. Mrj
2.11. La release, disponibile gratuitamente per gli utenti della versione
8.5, consentirebbe poi di prolungare dal 25 al 37% la durata delle batterie
dei notebook. A breve sarà però la volta di "Sonata", un ulteriore
aggiornamento che conterrà più di 50 nuove funzionalità, e che offrir
à la
possibilità, nel caso di più utenti, di conservare scrivanie personalizz
ate
per ciascuno. Inoltre, il nuovo Os è dotato di file encryption e consente
di effettuare il log in nel sistema utilizzando il riconoscimento vocale.
Ma la novità più attesa riguarda senza dubbio il client di Mac Os X, app
ena
rilasciato agli sviluppatori. Basato sulle tecnologie open-source definite
dal progetto Darwin, il sistema fornisce protezione della memoria,
multitasking pre-emptive e un nuovo layer per composizioni grafiche
denominato Quartz, che consente di visualizzare in modo nativo file Adobe
Pdf (Portable Document Format). Infine, uno sguardo alle applicazioni di
terze parti, dove la nota emergente riguarda l'intenzione di Dragon Systems
di realizzare in versione Mac il proprio software di riconoscimento vocale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here