Le mappe open di Autodesk

Rilasciato alla comunità opensource il codice di MapServer Enterprise.

Autodesk ha aperto il codice del proprio MapServer Enterprise alla comunità open source.


Come concetto, quella che è individuata come la prossima generazione del software MapGuide, adibito cioè alla creazione di funzioni nei sistemi di mappatura e alla produzione di applicazioni e dati Gis (Geographic information systems), non è nuovo alla comunità, già adusa al nome MapServer da una decina d'anni, che infatti identifica un'applicazione opensource che ora, dopo la mossa di Autodesk, assumerà il nome di Cheetah.


Sia Cheetah, sia MapServer Enterprise stanno sotto l'egida della MapServer Foundation, un'organizzazione indipendente no profit dedita alla promozione e al supporto del Web mapping.


Il grosso della tecnologia del MapServer Enterprise open, che lavora con Java e Php per Linux e Windows, è disponibile sotto licenza Gnu.


Presumibilmente la soluzione sarà disponibile entro la prima metà del 2006. Poi Autodesk farà uscire una versione commerciale completa di MapServer Enterprise più avanti nell'anno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome