L’e-business nel cuore di Computer Associates

Partito Ca-World, l’annuale appuntamento dedicato a clienti e partner il quale, ora più che mai, vuole essere conferma della buona salute della società di Islandia.

Il benvenuto di Charles B. Wang e Sanjay Kumar, rispettivamente chairman e Ceo di Computer Associates, fa subito chiarezza sulla strategia che la società‚ ha deciso di portare avanti, dopo il recente cambiamento che ne ha modificato il modello di business e ha condotto al refreshing del brand. Flessibilita‚ e innovazione sono le parole che più ricorrono nei discorsi d‚apertura di Ca World, mentre serpeggia tra i numerosi giornalisti presenti in sala la domanda sul futuro di Ca.

La minaccia fatta dal manager texano Sam Wyly, e ormai sfociata in denuncia formale presentata alla Sec, è, infatti, quella di riuscire a racimolare il 50% più una delle azioni della multinazionale del software in circolazione per dare il via allo smembramento della società e alla costituzione di quattro nuove imprese, rappresentative delle principali aree di prodotto. Dalla tranquillità paventata dagli uomini di maggior peso (il prossimo 29 agosto l'assemblea degli azionisti esprimerà il proprio voto sull'eventuale cambio al vertice) si passa al cuore dell'incontro, ormai giunto alla settima edizione. Al centro dei discorsi introduttivi, spicca l'e-business, coperto, nelle varie sfaccettature in cui può presentarsi, dai numerosi software a catalogo. Fin qui, nulla di
nuovo. È nota l'intenzione di Computer Associates di suddividere le
soluzioni in quella che viene presentata come "strategia 3x6", ovvero
suddividere i tre più importanti campi d'azione in sei aree ben specifiche. All'interno di eBusiness Process Management Services, eBusiness Information Management Services ed eBusiness Infrastructure Management Services, Ca indica i punti chiave del proprio approccio al mercato: e-business transformation and integration, portali e knowledge management, analisi predittiva e visualizzazione, gestione della sicurezza, storage nonché enterprise management.
Non si tratta di pura teoria. Il centro congressi di Orlando assiste, infatti, alla presentazione delle nuove release di Jasmineii (a copertura delle prime tre aree), di Unicenter 3.0 (che assume una veste modulare per meglio adattarsi alle forme delle medie aziende alle quali Ca rivolge una nuova attenzione), di eTrust (sistema di sicurezza per il controllo degli accessi) e, infine al lancio di BrightStor, soluzione di data and software management che si inserisce nell'infrastruttura di storage di Ca. Vera novità della giornata, questo sistema scalabile con elevate capacità di backup e recovery, unite alla possibilità di gestire San, garantisce l'interoperabilità con le altre soluzioni di storage della società, che festeggia in questo modo il venticinquesimo anno di vita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome