L’azienda virtuale di Soloinrete

Chi di Internet se ne intende sostiene che il futuro della Rete sarà quasi certamente nelle comunità virtuali. Una filosofia sposata in pieno da Soloinrete, società genovese nata nel giugno del 2000 che si propone di fornire un aiu …

Chi di Internet se ne intende sostiene che il futuro della Rete sarà
quasi certamente nelle comunità virtuali. Una filosofia sposata in
pieno da Soloinrete, società genovese nata nel giugno del 2000 che si
propone di fornire un aiuto pratico a tutti i navigatori che ne
abbiano bisogno.
Il sito di Soloinrete (www.soloinrete.it) ha lanciato qualche mese fa
una campagna acquisti via Internet, sottoponendo a un esame online
chiunque avesse voglia di entrare a far parte dello staff di
consulenti del sito stesso. Si è venuto così a creare un team di
persone che lavorano rigorosamente da casa propria e che sono pagati
per fornire risposte chiare su temi legati in qualche modo alla
tecnologia.
"L'idea dell'azienda virtuale ci è sempre piaciuta", spiega il
numero uno dell'azienda Alberto Clavarino. "Tutti i nostri
collaboratori lavorano dal luogo che preferiscono. Avevamo perfino
cercato di collocare su Internet la sede legale dell'azienda, ma non
era possibile"
, aggiunge fra il serio e il faceto.
In pochi mesi, Soloinrete ha raccolto una platea significativa: 12
mila risposte già fornite e una media di 140 quesiti ricevuti al
giorno, su un bacino di 7 mila persone che si sono già iscritte al
servizio.
Forte di questi risultati, la società ligure ha deciso di inaugurare
due nuovi domini specializzati, caratterizzati sempre dalla stessa
logica di base, ma indirizzati a target più definiti. Ultimi fra
questi un motore di ricerca atipico, che si chiama Cercosoloinrete e
si raggiunge in Rete all'indirizzo www.cerco.soloinrete.it. Il nuovo
sito è a tutti gli effetti un motore di ricerca, solo che le risposte
non sono generate da un software, ma selezionate personalmente da un
team di "risponditori". Per partire i "cercatori" saranno 12, ma
l'azienda ha già avviato una campagna di ricerca volta a infoltire la
schiera di esperti.
La qualità del servizio, spiegano i manager dell'azienda, è garantita
da un sistema di voti che l'utente può assegnare a ogni singola
risposta. Un meccanismo che si è già dimostrato efficace per siti
sotto alcuni punti di vista analoghi, come DooYoo (www.dooyoo.com) e
Ciao.com (www.ciao.com).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here