L’autoloader per dischi di Iomega

Rev Autoloader 1000 offre 10 slot e software di gestione targato Ca.

Iomega ha annunciato Iomega Rev Autoloader 1000, un’evoluzione dei caricatori automatici disk-to-disk pensato per sostituire i caricatori a nastro basati su interfaccia Scsi e altri dispositivi di backup per le reti degli uffici di piccole e medie dimensioni.


Il nuovo Rev Autoloader 1000, che sarà disponibile nel corso del quarto trimestre di quest’anno a 2.195 euro (Iva esclusa), è un dispositivo desktop da 2 U a drive singolo che dispone di 10 slot per una capacità nativa di 350 Gb (700 Gb con compressione software), che viene gestito dal software integrato di Ca BrightStor Arcserve Backup Standard Edition r11.1 and Disaster Recovery Option.


La duplice interfaccia Scsi di cui è dotato permette al drive di essere collegato a un server e a un dispositivo Nas. Gli strumenti di configurazione Web based (forniti dall’unità di gestione remota opzionale) e un pannello frontale di comando consentono di configurare, controllare, monitorare e aggiornare il dispositivo. Tra gli accessori opzionali vi sono un lettore di codice a barre per la gestione dell’inventario e un kit per il montaggio in rack da 19".


La tecnologia Iomega Rev permette di trasferire i dati fino alla velocità di 25 Mb/sec. Rispetto ai dispositivi a nastro, i dischi Rev eliminano problemi quali la necessità di pulire le testine, di rimettere in tensione il nastro e la sostituzione dei nastri consumati. Inoltre, dal momento che il drive Rev non richiede un disco per la pulizia, tutti i dieci slot possono essere usati per lo storage, senza contare il fatto che i dischi Rev possono essere riscritti un numero maggiore di volte (sono stati stimati più di un milione di processi di riscrittura).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here