L’Agenzia delle Entrate spiega tutte le novità fiscali per il 2013

Più semplice la gestione delle fatture minori di 100 euro, nuova percentuale di deducibilità delle spese per i titolari di reddito d’impresa, nuova deduzione Irap. Ecco nel dettaglio le novità fiscali introdotte dalla legge di stabilità del 2013 e dal decreto “Cresci Italia”.

Veste
semplificata per le fatture di ammontare complessivo
non superiore a 100 euro
e, a prescindere
dall'importo, per la cosiddetta nota di
variazione dell'imponibile o dell'imposta. Lo ha fatto sapere l'Agenzia delle Entrate con circolare n.
12/E
che affronta tutte le novità fiscali
introdotte dalla legge di stabilità
del 2013
e dal decreto “Cresci Italia”.

Il documento
di prassi illustra infatti la novità
introdotta nel decreto Iva dalla legge di stabilità, che
consente di identificare il cessionario/committente
stabilito in Italia con il solo numero
di partita Iva o con il codice
fiscale, oltre che di indicare l'operazione in modo
sintetico, senza esporre distintamente imponibile e imposta.

Novità anche per i titolari di reddito
d'impresa. E' stata infatti ridotta dal 27,5% al 20% la percentuale di deducibilità delle
spese e degli altri componenti negativi relativi ai mezzi trasporto a motore
delle “auto aziendali”, come ad esempio le spese relative ad
autovetture, autocaravan, ciclomotori e motocicli non destinati ad essere
utilizzati esclusivamente come beni strumentali nell'attività propria
dell'impresa.
Stesso taglio per le deduzioni relative ai veicoli utilizzati nell'esercizio di
arti e professioni in forma individuale.
L'agevolazione, in quest'ultimo caso è,
per una sola vettura se l'attività è individuale, a un veicolo per componente
in caso di società semplici e associazioni. Restano invariati gli altri
tetti
di deducibilità: dell 80% per veicoli utilizzati da agenti
e rappresentanti di commercio
, del 70% per i veicoli dati in uso
promiscuo ai dipendenti
per la maggior parte del periodo d'imposta
(aliquota aggiornata dalla riforma del lavoro, legge 92/2012).

Per quanto riguarda i limiti relativi al costo del veicolo, non si tiene conto del costo che eccede
18 mila 75,99 euro per autovetture e autocaravan, 4mila 131,66 euro per i
motocicli, 2mila 65,83 euro per i ciclomotori. Per la locazione
finanziaria
: costo di locazione e noleggio che eccede 3mila 615,20
euro per autovetture e autocaravan, 774,69 euro per i motocicli, 413,17 euro
per i ciclomotori. Infine, per
gli autoveicoli utilizzati da agenti o rappresentanti di commercio non
si tiene conto del costo di acquisizione che eccede 25mila 822,84 euro. Per gli acconti
2013
, si calcola l'imposta del periodo precedente applicando le nuove
percentuali di deducibilità del 20%
.

Per quanto riguarda l'Irap, la deduzione base sale ida 4.600 a 7.500 euro per
ogni dipendente a tempo indeterminato
. Mentre quella maggiorata prevista per i
lavoratori sotto i 35 anni di età e per le lavoratrici aumenta da 10.600 a
13.500 euro
. Ancor più rilevanti le deduzioni applicabili per i dipendenti
impiegati in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna
e Sicilia, pari, dopo la modifica, a 15mila euro (importo base) e a 21mila
euro, se a lavorare sono donne o giovani sotto i 35 anni.
Corrette al rialzo, inoltre, le soglie di deducibilità previste dall'articolo
11, comma 4-bis, del Dlgs 446/1997 e
anche l'importo aggiuntivo
spettante alle Snc, alle Sas, agli imprenditori individuali, ai professionisti
e alle associazioni professionali, che, alle cifre su indicate, potranno
sommare, rispettivamente, 2.500, 1.875, 1.250 e 625 euro.

Gli incrementi sono applicabili dal periodo d'imposta successivo a quello in
corso al 31 dicembre 2013, quindi, per chi segue l'anno solare, dal 2014.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here