L’Agenzia delle Entrate rende più chiari 65 atti

Comunicazioni e modelli fiscali sono stati riscritti con un linguaggio più semplice per agevolare gli adempimenti da parte dei contribuenti.

L’Agenzia delle Entrate ha riscritto 65
documenti
con un linguaggio semplice e orientato al cittadino. Per esempio, la domanda di rimborso Irpef, quella per ottenere una copia della dichiarazione dei redditi e la richiesta di annullamento degli atti non fondati
hanno ora istruzioni più semplici. Comunicazioni con linguaggio semplificato anche per la nuova mediazione tributaria, gli avvisi di accertamento, la lettera per la comunicazione
dell’Iban per gli enti
beneficiari del 5 per mille
e per il modello utilizzato per chiedere la registrazione
dei contratti
di locazione. L’iniziativa parte dal presupposto che un linguaggio
più
semplice agevoli gli adempimenti da parte dei contribuenti. La semplificazione del linguaggio
integra l’attività di riduzione degli adempimenti attualmente in corso.

Secondo quanto riportato da
FiscoOggi, “Il Fisco gioca la carta della semplicità anche allo sportello”.
Sono 18 i modelli che arrivano negli uffici territoriali dell’Agenzia delle
Entrate con una veste rinnovata e più omogenea. Tra i più utilizzati da parte
dei contribuenti: la domanda di rimborso delle imposte dirette, per chiedere la
restituzione delle somme versate in più o trattenute per errore dal datore di
lavoro
; il modello per ottenere una copia della propria dichiarazione dei
redditi
da utilizzare nei rapporti tra privati; la richiesta di esercizio
dell’autotutela
, nel caso in cui si ritenga che un atto sia da correggere o da
annullare.

L’elenco degli atti semplificati si può consultare cliccando qui.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here