L’accento di Fujitsu Siemes è sulla mobility

Sfilata di prodotti notebook in casa della società creata nel 1999 grazie all’unione tra la giapponese Fujitsu e la tedesca Siemens. Obiettivo dichiarato della filiale italiana: crescere nel segmento pc

"Entro i prossimi due anni, il 40% dei
professionisti che operano in ambito It lavoreranno in remoto almeno per la metà
del proprio tempo". Così ha esordito Massimo Federici - new entry nell'universo
italiano di Fujitsu Siemems Computer con la carica di mobility manager -
parafrasando un'indagine a cura della società di ricerca statunitense Gartner.


E un'occhiata alla nuova carrellata di prodotti presentati anche sul
mercato di casa nostra dalla società nata nel '99 dalla fusione tra la
giapponese Fujitsu e la tedesca Siemens, non lascia adito a dubbi.


L'accento è sui dispositivi wireless come computer portatili o handheld
che permettono agli utenti di operare in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo.


Dopo aver realizzato l'upgrade della gamma di notebook LifeBook E
dedicati alle grandi aziende come alle Pmi e all'utenza Soho, e presentato al
mercato il nuovo LifeBook S-Series, ecco che fanno il loro ingesso sulla scena i
nuovi notebook Celsius A e H.

Attesi sul mercato per i prossimi mesi di
ottobre e novembre, i due nuovi prodotti costituiscono il top dell'offerta
Fujitsu Siemens per l'utenza specializzata che opera in ambito grafico.


Tastiera removibile e tecnologia Bluetooth abbinate a un processore PIII
1066 MHz 512 Kb Slc e a uno schermo Tft a 15 pollici da 1.400x1.050 pixel,
rendono la versione A uno strumento adatto al lavoro di architetti, project
manager, consulenti e disegnatori Cad/Cam.

Per la versione H, che non
perde l'impronta di macchina grafica, è invece previsto un processore Pentium
III 1,13 GHz, una scheda grafica nVidia da 64Mb e uno schermo Tft da 15 pollici
che arriva a una risoluzione massima di 1.600x1.200 pixel. Naturalmente
riconosce l'impronta del proprietario attraverso un lettore di impronte
digitali, si tratta di uno dei primi notebook dotati di un dispositivo di
riconoscimento biometrico integrato.

Ma il premio nella categoria dei
super leggeri va sicuramente ai nuovi LifeBook P e al mini notebook LifeBook
B-2547. Rispettivamente del peso di un chilo e mezzo e di un chilo e 300 grammi,
i due prodotti sono dedicati al mercato consumer e a quello
professional.

Dotato di lettore Dvd integrato, una connessione Ieee 1394
e un'interfaccia Tv-out e S-Video Out, il LifeBook P si basa sul processore Transmeta. Questo
permette un minor consumo di energia e limita il surriscaldamento.


Dal canto loro, invece, i nuovi mini notebook LifeBook serie B vantano
l'integrazione del lettore di SmartCard per garantire un controllo
dell'accesso ai dati aziendali, sicurezza nel log in e log off dell'utente. Una
funzione di amministrazione delle password permette inoltre di memorizzare e
gestire tutte le password dell'utente e le sequenze di log in.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here