La “verde” Fsc cresce nei server

Positiva chiusura d’anno per la società che ha proceduto all’integrazione di Ipts e formato un accordo di partnership con T-Systems.

Fujitsu Siemens Computers chiude l'anno fiscale 2006 con risultati più alti
rispetto a quelli forniti in occasione del Cebit. Il fatturato della società è
stato di 6.952 milioni di euro, il profitto operativo ha raggiunto i 150 milioni
di euro mentre il profitto prima delle tasse, al netto dei costi di
ristrutturazione pianificati di 59 milioni di euro, è stato di 91 milioni di
euro.

Per quanto riguarda l'Italia, Fsc ha chiuso l'anno fiscale 2006
con un fatturato di 342 milioni di euro, in crescita rispetto all'esercizio precedente che si era chiuso con 316 milioni di euro.
Nel corso dell'ultimo anno la società ha proceduto
all'integrazione della divisione servizi di Itps (It Product Services), divenuta
parte di Fujitsu Siemens Computers Bv Holding dal 1 aprile 2006. In Italia Fsc
ha invece concluso una partership con T-Systems, divisione di Deutsche Telekom, per la fornitura di soluzioni e servizi per la gestione delle infrastrutture tecnologiche e la migrazione verso le nuove piattaforme software applicative.

Grazie anche a questa acquisizione la società ha allargato la propria offerta abbandonando aree proprie della divisione acquistata come post vendita e manutenzione prodotti (novanta dipendenti sono passati alle dipendenze di tre partner che hanno acquisito anche le attività dismesse da Itps) per concentrarsi verso l'area dei managed services con fornitura di soluzioni infrastrutturali.
Contemporaneamente la società punta a rafforzare la sua immagine verde con un'attenzione all'ambiente “che va ben oltre i requisiti di legge”, come ha ricordato l'amministratore delegato della filiale italiana Pierfilippo Roggero, e presentando anche due nuovi pc. Esprimo è stato sviluppato nel 2005, e a maggio 2006 è arrivato il modello E5615 che consente risparmi energetici fino al 25% rispetto a quanto invece richiesto da un pc standard, mentre Esprimo P Energy Saving Edition dimezza il consumo di energia rispetto alla configurazione standard.
La focalizzazione principale della società, che cresce nei notebook e perde terreno nei desktop soprattutto consumer, rimane sui server. Secondo Idc Fsc ha registrato una crescita sensibile nel mercato dei server x86, raggiungendo, nel primo trimestre del 2007, una quota di mercato del 14.1%, rispetto al 9.4% dello stesso trimestre dello scorso anno, con una crescita complessiva del 41.6%.
Un dato che posiziona la società al secondo posto nel
mercato. Sensibile flessione invece per l'intero segmento dei server, che
registra una contrazione del 5.4% rispetto al primo trimestre del 2006.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome