La Ue aiuta le Pmi europee a varcare i confini continentali

Partnership tra imprese e amplimento delle funzioni dell’helpdesk europeo “China Intellectual Property Rights SME” sono tra le iniziative comuncate dal vice presidente della commissione europea Antonio Tajani e volte a favorire l’internalizzazione delle Pmi.

Il vice presidente
della commissione europea Antonio Tajani, in
occasione del terzo meeting dei rappresentanti delle Pmi tenutosi a Bruxelles, ha reso nota una serie di iniziative, sia nuove sia come revisione di attività già in atto, a favore delle piccole e medie imprese in tema di internazionalizzazione.

Tra queste figurano i nuovi progetti della Commissione europea volti a
sostenere partnership tra Pmi nel settore delle tecnologie pulite, delle energie
rinnovabili e della bio-tecnologia: l'obiettivo è consentire alle piccole e medie imprese di
trarre pieno vantaggio dalla forte crescita in questi settori, soprattutto in
Asia, America Latina, Nord America e Russia.

Anche l'helpdesk europeo "China Intellectual
Property Rights SME
" ha ampliato la propria gamma di servizi interattivi, che
ogni anno consentono a migliaia di piccole e medie imprese della Ue di garantire e
difendere la loro proprietà intellettuale. Inoltre, saranno oltre 600 i centri della
rete 'Enterprise Europe Network'
che aiuteranno le Pmi nel processo di crescita sia in Europa sia al di fuori del Vecchio Continente.

Infine, imprenditori affermati e neoimprenditori, giovani, organizzazioni
imprenditoriali, enti di sostegno alle imprese, pubbliche
amministrazioni e istituti d'istruzione potranno registrare i propri eventi per
promuovere l'imprenditorialità nell'ambito della Settimana europea
delle Pmi
, che si terrà il prossimo ottobre. La registrazione degli eventi è già possibile.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here