La supply chain secondo Psion e 3M

La collaborazione tra le due società punta a realizzare nuove soluzioni di ottimizzazione per il magazzino

Entrato ufficialmente nel mercato italiano del supply chain management da poco più di un anno, il gruppo multinazionale 3M intende ora rafforzare la propria posizione. A questo scopo si deve l'accordo di partnership, commerciale e tecnologica, con Psion Teklogix, specializzata nello sviluppo di soluzioni globali di mobile computing e raccolta dati wireless. La collaborazione dovrebbe portare alla realizzazione di nuove soluzioni rivolte al settore logistico e farmaceutico che vedranno, principalmente, l'integrazione delle soluzioni di picking vocale di Psion Teklogix (Workabout Pro) con quelle di HighJump, acquisita nel 2004 da 3M.


«Abbiamo deciso di affrontare questo mercato perché crediamo che il controllo della catena di fornitura, anche dal punto di vista dei costi, rappresenti uno dei temi dominanti per il futuro - ha spiegato Roberto Mercante, sales & marketing operation manager sypply chain solutions HighJump Software di 3M Italia -. Siamo convinti di poter offrire ai clienti un sistema integrato di software, consulenza e integrazione, e abbiamo individuato Psion come partner con cui condividere l'obiettivo».


Un accordo che, in realtà, si muove sulla scia di quello siglato dalle due aziende negli Stati Uniti, ma che presenta connotazioni proprie. «A noi interessava poter contare su un partner che avesse capacità consulenziali e di diagnosi delle problematiche - ha aggiunto Mercante - e che avesse chiara conoscenza dei clienti locali».


«Ci siamo trovati in simbiosi per quanto riguarda molti aspetti - gli ha fatto eco Giuseppe Luchesa, country manager di Psion Teklogix Italia -, in primo luogo sul fatto che i terminali portatili sono tutt'altro che una commodity». Per ora il percorso delle due società si intreccerà in ambito farmaceutico, ma questo dovrebbe rappresentare un primo gradino, visto che negli Stati Uniti, le soluzioni di HighJump toccano differenti settori verticali e la nuova divisione Track and Trace di 3M sta crescendo. «Siamo nella fase iniziale del rapporto - sottolinea Pierfranco Bistrussu, country business leader Industria e Trasporti di 3M Italia - e abbiamo bisogno di sperimentare, ma l'approccio di Psion al mercato è complementare alla nostra offerta». Il target di riferimento dovrebbe essere rappresentato, secondo la definizione di Mercante, da aziende di alto profilo, valutate per delocalizzazione del magazzino o complessità del mercato, non necessariamente per fatturato. Attualmente, a portafoglio, 3M Italia conta due clienti, di cui uno del pharma.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome