La supply chain, punto di forza di Tech Data

E’ già da qualche tempo che Tech Data Italia si definisce una e-sourcing company. I recenti investimenti realizzati dal distributore chiariscono quale sia il suo ruolo in questa direzione, cosa significhi esattamente. In primo luogo occorre prec …

E' già da qualche tempo che Tech Data Italia si definisce una
e-sourcing company. I recenti investimenti realizzati dal
distributore chiariscono quale sia il suo ruolo in questa direzione,
cosa significhi esattamente. In primo luogo occorre precisare che
Tech Data sta modificando il suo profilo da distributore che riceve
ordini, li spedisce e offre finanziamenti, a "gestore della Supply
Chain, in grado di offrire un supporto di e-commerce e servizi di
outsorcing logistico per il canale"
. L'evoluzione del mercato
chiede ai distributori qualcosa di diverso e Tech Data vuole ora dare
la sua risposta. "In primo luogo il reseller non deve più
occuparsi di logistica, non è il suo ruolo
- spiega il country
manager Paolo Strina - così come non è più possibile far leva sui
margini per essere competitivi. Occorre, invece, far leva sulla
riduzione dei costi e sulla capacità di legare i costi alle
transazioni e ai servizi"
.
Per questo Tech Data rivolge i nuovi servizi a Var e corporate
reseller ma anche a retailer, e-tailer, Isp e Asp. I Var e i
corporate reseller tipicamente gestiscono un limitato numero di
clienti ma hanno ordini complessi e necessitano di unn agestione
efficace del magazzino; i retailer hanno invece molti ordini e
necessitano di riassortire velocemente i loro punti vendita. Quanto
alle figure emergenti del canale (e-tailer, Isp e Asp) possono trarre
vantaggi dai servizi Tech Data che è in grado di gestire un alto
numero di ordini e raggiungere l'utente finale in tempi brevi grazie
all'utilizzo dei prpri corrieri.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome