La strategia wireless di Oracle

A seguire l’annuncio in pompa magna del nuovo x-link database 9i; 001; A; 02-10-2000 x-fine-link , Oracle ha prospettato per il proprio futuro anche maggior aperture verso il mercato wireless. L’intento, esplicitato dal capo del marketing mondiale, Mik …

A seguire l'annuncio in pompa magna del nuovo
x-link
database 9i; 001; A; 02-10-2000
x-fine-link
, Oracle ha prospettato per il proprio futuro anche maggior aperture
verso il mercato wireless. L'intento, esplicitato dal capo del
marketing mondiale, Mike Jarvis, è di "essere in grado di recepire
qualsiasi contenuto da Web o database che sia, personalizzarlo e
renderlo disponibile su qualunque genere di dispositivo"
. Nella
mente ci sono soprattutto i dispositivi dotati di microbrowser, come
quelli che si stanno ora sviluppando con il supporto di Java 2 Micro
Edition. Sul piano strettamente tecnologico, il fondamento della
strategia Oracle è il 9i Application Server Wireless Edition, che
include un adattatore in grado di prendere contenuti e metterli su un
server, un trasformatore che prepara i dati per i dispositivi
wireless e un motore di personalizzazione. A ciò si aggiunge
l'attuale lavoro teso a rendere accessibile via mobile la e-Business
suite. Sul fronte dei portali e dell'hosting, invece, sono stati già
allertati diversi partner, per fornire contenuti wireless.
Uno sviluppo già annunciato è Oracle Mobile Online Studio, che
consente agli sviluppatori di costruire applicazioni in Xml, per poi
renderle disponibili via Oracle.com o implementarle su siti privati.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome