La sanità di base si mette in rete

Datamat e Qchannel uniscono le forze per fornire a 14mila medici di base una struttura fatta di networking proattivo e di veicolazione di contenuti multimediali.

Un accordo fra Datamat e Qchannel, società partecipata da un nutrito gruppo di aziende (Enel.it, Bpci, Fimat e Metis) fa nascere il primo polo italiano per l'informatizzazione totale dei medici di base.


L'intesa, che prevede l'acquisizione al 50% di Qchannel da parte di Datamat e il conferimento delle partecipazioni di Dedalus e Millennium, società con cui Datamat già presidiava il mercato della sanità, porterà anche a una riconfigurazione operativa.


Sul versante tecnologico, Dedalus sarà la società che si occuperà di gestire l'infrastruttura per i medici di base e Qm-Net (nuovo nome di Millennium e delle attività tecnologiche di Qchannel) si occuperà di gestire i contenuti.


Questi ultimi andranno dalla già esistente televisione satellitare Qchannel (ricevibile anche via satellite normale) che manda in onda una trasmissione giornaliera di un'ora (in revolving per 12 ore) sul tema della salute pubblica (anchor woman è Luana Ravegnini) e che gli utenti degli studi medici possono vedere tramite un totem multimediale che Qm-Net installerà gratuitamente, con tanto di parabola per la ricezione, a portali internet e riviste.


Non solo: la società si occuperà di installare, presso gli studi dei medici di medicina generale, anche un pc con il quale il medico potrà usufruire degli applicativi gestionali per la sanità sviluppati da Datamat e cominciare a tessere rapporti con la comunità medico-scientifica.


Insieme, i due poli tecnologici svilupperanno anche un'offerta di soluzioni che andrà oltre il sistema sanitario nazionale e si rivolgerà alle strutture private e alle aziende farmaceutiche.


La joint venture esprimerà per l'anno in corso un fatturato di 14 milioni di euro, che si attende possa raddoppiare per l'anno prossimo, portando in utile l'iniziativa.


L'accordo è stato salutato positivamente e supportato dalle associazioni dei medici di medicina generale, la Fimmg-Simef e la Simg.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here