La reportistica a portata di utente

La divisione Ricerca Clinica di Sorin Group ha scelto Sas 9, per “affrancare” un biostatistico dalla schiavitù dei report ad hoc

Sorin Group è una realtà di calibro internazionale attiva nel
settore delle tecnologie medicali per la cura delle patologie cardiache. Un’organizzazione
di 4.800 persone, 2.000 delle quali operanti in Italia, si occupa di produrre
pacemaker, valvole cardiovascolari e ossigenatori. All’interno della divisione
Ricerca Clinica, che si occupa della raccolta e del trattamento dei dati clinici
a fini analitici, opera una ventina di persone. La business unit si è
gia da tempo dotata di un database clinico (su piattaforma Oracle), gestito
internamente, mentre ha deciso di esternalizzare le funzionalità di acquisizione
dei dati (Edc, Electronic data capture). Un operatore interno (biostatistico),
in passato era interamente dedicato alle attività di gestione dei dati
per il marketing, la ricerca e, più in generale, la creazione di tabelle
riassuntive o report per il management italiano del gruppo.

Interfaccia intuitiva
Questa persona lavorava estraendo informazioni ad hoc e creando report personalizzati
per le diverse necessità (commerciali, di ricerca o altro), con un notevole
dispendio di tempo. «Ecco perché abbiamo deciso - esordisce
Valter Arata, Clinical Data Management team leader di Sorin Group - di avviare
un progetto di revisione della Business intelligence. L’obiettivo era
fare in modo che la reportistica fosse alla portata di qualsiasi utente della
divisione
». La scelta della piattaforma è ricaduta su Sas
9 «soprattutto, in virtù dell’interfaccia, particolarmente
intuitiva - prosegue il manager -, del repository unico e della possibilità
di intervenire facilmente sul data set, modificandolo in pochissimo tempo grazie
all’utilizzo di appositi wizard». Particolarmente apprezzati anche
gli aspetti della sicurezza degli accessi ai report. Questi, infatti, una volta
creati, sono pubblicati, quindi consultabili sulla intranet aziendale attraverso
un accesso selezionato. «La decisione d’acquisto è stata
presa a fine 2005
- sottolinea Arata - anche se l’avvio del progetto
ha subìto un rallentamento per motivi interni, in quanto si è
dovuto procedere a riconvertire un server già in uso per un’altra
applicazione. Una volta avviata l’iniziativa, però, sono state
sufficienti 7 giornate/uomo di tecnici Sas e 2 giornate/uomo di personale interno
per iniziare a estrarre con facilità i primi report
». Tutta
la business unit Ricerca Clinica (circa 20 persone), in prospettiva utilizzerà
la soluzione, mentre già oggi gli utenti effettivi sono all’incirca
una decina.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here