La Regione Veneto proroga le misure anticrisi

Fino al 31 dicembre 2011, le Pmi della regione avranno la possibilità di ricorrere a Fondi di rotazione settoriali finalizzati al supporto degli investimenti, anche per sostenere il fabbisogno temporaneo di liquidità.

La Regione Veneto
ha prorogato la misura regionale straordinaria “anticrisi” varata a fine 2009,
che prevede il ricorso al finanziamento agevolato per il supporto alle PMI
dell’artigianato, dell’industria, del turismo e del commercio e servizi. Le
piccole e medie imprese della regione avranno quindi la possibilità di
ricorrere, fino al 31 dicembre 2011, alla disponibilità dei Fondi di rotazione
settoriali finalizzati al supporto degli investimenti, anche per sostenere il
fabbisogno temporaneo di liquidità. 

Nel dettaglio, il provvedimento prevede che venga ammesso a
finanziamento il fabbisogno finanziario derivante da crediti insoluti, sorti a far data da giugno 2009 (a esclusione del settore
commercio), crediti maturati verso le pubbliche amministrazioni (a esclusione del
settore commercio) e rimborsi di finanziamenti agevolati a medio lungo termine a fronte di
investimenti aziendali, nonché pagamenti per interessi di finanziamenti
ordinari effettuati nei 12 mesi precedenti la domanda.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome