La parola a chi le gare le organizza on line

Il suo nome è Giorgio Magenes e il suo ruolo è quello di responsabile negoziazioni Ict di 1city.biz. A lui abbiamo rivolto qualche domanda per capire cosa c’è di "nuovo"

Ottobre 2004, Le modalità di gestione di una gara di acquisto
sono molteplici. Per i beni di Ict esse sono riconducibili a tre tipologie principali:
asta aperta al ribasso, asta parametrica e gara a buste chiuse. Ogni modalità
ha le sue prerogative e si rivela essere di volta in volta la più indicata
per determinate tipologie di prodotti o servizi, tenendo conto anche della situazione
di mercato.
L'asta aperta è la modalità utilizzata in larga parte, soprattutto
nel caso di fornitura di prodotti direttamente comparabili, in cui la componente
del prezzo è sicuramente l'elemento su cui si basa la negoziazione.
L'asta parametrica è utilizzata in caso di gare dove la qualità,
il livello di servizio e altri aspetti connessi all'oggetto della gara
sono importanti tanto quanto il prezzo. La gara a buste chiuse è utilizzata
per quelle trattative dove componenti qualitative ed economiche non sono comparabili,
quindi la valutazione avviene dopo la ricezione delle offerte.
Per quanto riguarda la durata della fornitura, l'esito della gara conduce
a forniture spot oppure ad accordi quadro di diversa durata. Per l'It
variano da tre a sei mesi.
Che cosa ha introdotto di nuovo la gara on line? «Di sicuro la fase
di svolgimento della gara. Ma l'iter è sempre il medesimo: ricevimento
della segnalazione da parte dell'utente interno all'azienda per l'acquisto del
bene o servizio, analisi del mercato e richiesta di preventivi (sia tecnici
che economici), impostazione e lancio della gara, svolgimento della trattativa,
analisi delle offerte, assegnazione della fornitura. Relativamente alle fasi
che precedono lo svolgimento della gara (analisi dei fabbisogni, analisi di
mercato, scouting, stesura del capitolato tecnico, impostazione della gara),
1city.biz è in grado di supportare l'azienda acquirente con figure professionali
qualificate, per ogni categoria merceologica. Con questa ottimizzazione di processi
si ha un risparmio di tempo e di costi. Per quanto riguarda i risparmi ottenuti
dall'acquirente rispetto al prezzo finale, essi risultano essere la diretta
conseguenza dell'ottimizzazione del processo negoziale»
.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here